Il conduttore di ‘Chi vuol essere milionario?’ lo ha annunciato sul suo profilo Instagram.

“Volevo essere io a dirvelo: ho contratto il Covid-19. Sono a casa, sotto controllo medico. Grazie a tutti per l’affetto e l’interessamento” con questo post sul suo profilo Instagram e una foto che lo ritrae sorridente davanti a un microfono il conduttore televisivo Mediaset Gerry Scotti ha annunciato la sua positività al virus.

L’ultima puntata del suo seguitissimo show Chi vuol essere milionario? è andata in onda giovedì scorso.

Incoraggiamento ai malati

Per fortuna Gerry , neanche in questa occasione, riesce a perdere il suo invidiabile buon umore. « Sto abbastanza bene – racconta al telefono tra qualche colpetto di tosse – e la prima cosa che desidero dire è che voglio essere davvero vicino a coloro che in questo momento sono malati di Covid. Forza e coraggio, non mollate. Per farvi vedere quanto sono vicino a voi, me lo sono preso pure io. Purtroppo temo che prima o poi ce lo dovremo fare tutti, anche se tutti noi pensiamo che non ci capiterà mai».

«Sono stato rigorosissimo»

Il conduttore si è reso conto che il virus è davvero infido e viaggia ovunque riuscendo a sconfiggere anche le protezioni e le precauzioni di ciascuno di noi. Come può averlo preso Gerry, si è fatto un’idea? «Assolutamente no, sono stato rigorosissimo. In famiglia siamo al limite del paranoico. Non vedo gli amici e non vedo perfino mio figlio». E come mai ha fatto il tampone? «Perché oggi (lunedì) sarei dovuto andare a Roma in treno per registrare “Tu si que vales” e naturalmente noi dobbiamo stare controllati, quindi sabato mattina ho fatto il tampone e sono risultato positivo».

Sintomi non gravi

Per fortuna i sintomi di Gerry Scotti non sono tremendi «Se non ci fosse il Covid avrei pensato a una influenza: mi sento le ossa rotte, ho un po’ di febbriciattola, mal di testa e un po’ di tosse. Direi che sono fortunato. Se me lo faccio così il Covid è decisamente sopportabile. Io comunque non mollo. Registro da casa e ribadisco a tutti: prudenza a chi non ha il Covid e coraggio a chi l’ha preso».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *