Eʼ successo a Sassari, dove è stato applicato alla lettera il regolamento che vieta lo scambio di materiale didattico. Ma non è un episodio isolato

Cinque ore in classe senza mai scrivere. E’ successo in una scuola primaria di Sassari, dove un bambino di 10 anni di quinta elementare ha dimenticato l’astuccio. E, a causa delle norme anti-Covid, è rimasto fermo per tutta la giornata scolastica. Nessuno, infatti, ha potuto prestargli una penna o una matita. Il regolamento, che vieta lo scambio di materiale didattico tra studenti, ma anche tra alunni e insegnanti, è stato applicato alla lettera.

Il caso di Sassari è stato segnalato da La Nuova Sardegna. Ma non è l’unico. Una storia analoga arriva da Trieste, dove un bimbo di 7 anni è stato lasciato a fissare il vuoto per otto ore perché sprovvisto dell’astuccio, dimenticato a casa.

Quest’altro episodio, avvenuto in una scuola elementare di Muggia è stato riportato da TriestePrima, che ha raccolto lo sfogo della mamma del bimbo. “I maestri, per l’intera giornata di scuola, – ha raccontato Cristiana Crevatin – gli hanno impedito di usare altre matite, sostenendo che a causa delle stringenti misure anti-Covid, nessuno avrebbe potuto prestargliene una, per il potenziale rischio contagio”.

 

Fonte: https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/sardegna/bimbo-dimentica-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *