Milo ha cinque mesi ed è un cucciolo di Rottweiler, ma i volontari dell’associazione Laica (Libera associazione italiana per la cura degli animali) di Erbusco (nel Bresciano) lo chiamano affettuosamente “paperotto”: a causa di una malformazione, le sue zampe anteriori ricordano infatti quelle di una papera e finora gli hanno impedito di trovare una famiglia che lo ami.

“Si trovava in Sicilia ed è stato acquistato su eBay da un ragazzo di Brescia, a cui ovviamente non era stato detto nulla della malformazione di Milo – spiega Tania Reggi, di Laica – Così, quando il cucciolo è arrivato a destinazione dopo un viaggio di circa mille chilometri, ha anche dovuto subire un rifiuto”.

Una volta che l’ha visto, l’acquirente si è rivolto a un veterinario, scoprendo che è necessario un intervento chirurgico perché l’animale possa camminare normalmente. “È anche andato dai carabinieri, che però gli hanno detto che non ci sono gli estremi per una denuncia, dato che la vendita è stata regolare. Ha quindi chiesto aiuto a varie associazioni animaliste e poi è arrivato da noi – continua Reggi – Il nostro ortopedico ha visitato Milo, diagnosticando un grave valgismo bilaterale dovuto a ritardato accrescimento ulnare. Questo gli procura un forte dolore quando cammina e, se non curato in tempi brevi, potrebbe renderlo storpio per tutta la vita”.

Saputo che la cifra necessaria per l’intervento ammonta a oltre 1.400 euro, il ragazzo che l’aveva acquistato ha rinunciato al cucciolo, ora ospitato da Laica: “Abbiamo lanciato un appello sui social in modo da raccogliere donazioni che ci permettano di far fronte ai costi – dicono dall’associazione – Milo verrà operato nelle prossime ore e fortunatamente stanno già arrivando contributi, perché da soli non ce la faremmo”.

Dopo aver superato la fase post operatoria – “che trascorrerà a casa mia perché dovrà stare il più possibile fermo e andrà accudito in tutto” prosegue Tania Reggi – il giovane Rottweiler sarà adottabile: “È buonissimo e gioca con tutti, compresi gli altri animali che abbiamo al rifugio, dall’asino alle capre – raccontano dall’associazione – Avremmo già individuato una famiglia perfetta per lui, che però ha appena perso un cane morto di vecchiaia e al momento è in lutto”. Se loro non se la sentiranno di adottare Milo, i volontari di Laica pubblicheranno un post su Facebook per cercargli una casa: “Si merita tutto l’affetto possibile dopo quello che ha passato”.

Fonte: https://www.msn.com/it-it/notizie/milano/appello-del-cuore-per-milo-il-cucciolo-di-rottweiler-che-nessuno-vuole-perch%C3%A9-ha-le-zampe-da-papera/ar-BB19PmY4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *