La LAV chiede l’intervento del ministro Costa

Il verbale del sopralluogo eseguito da ISPRA e Carabinieri presso il recinto del Casteller, dove sono detenuti gli orsi M49, M57 e DJ3, descrive una situazione da girone dantesco, dove gli animali reclusi sono quotidianamente bombardati da psicofarmaci, rinchiusi in gabbie di pochi metri quadrati, in fortissime condizioni di stress psico-fisico, che li portano addirittura a rifiutare il cibo.

Chiediamo al Ministro Costa un intervento d’imperio a tutela degli orsi trentini, in ottemperanza alla norma nazionale che individua gli orsi quale patrimonio indisponibile dello Stato italiano e non della provincia di Trento. inoltre provvederemo a denunciare la gestione del Casteller ed i responsabili del trattamento riservato agli orsi detenuti, per maltrattamento animali, come avevamo già fatto nel caso di KJ2, portando sul banco degli imputati l’ex Presidente Rossi e il funzionario Zanin.

La vita di M49, M57 e DJ3 è diventata un vero e proprio supplizio, che non possiamo più tollerare, per questo motivo abbiamo inviato una diffida al Presidente Fugatti perché rimetta immediatamente in libertà M49 e M57, e sospenda il trasferimento nello zoo di Spormaggiore dell’orsa DJ3, della quale chiederemo il sequestro. L’orsa, infatti, correrebbe gravi rischi rischi, considerando che dovrebbe essere inserita in un contesto nel quale vivono già altri orsi.

Infine diffidiamo il Presidente Fugatti a ritirare l’ordinanza di cattura di un numero imprecisato di orsi, che li condannerebbe a una vita da ergastolani, senza aver commesso alcun reato!

 

Fonte: https://www.lav.it/news/cc-forestali-psicofarmaci-orsi-casteller

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *