La Polizia di Stato oggi festeggia, in tutta Italia, il suo santo patrono, San Michele Arcangelo.

Per i cristiani è il più potente difensore del popolo di Dio, del Bene che vince contro il male.

Proclamato patrono e protettore della Polizia da Papa Pio XII il 29 settembre 1949 per la lotta che il poliziotto combatte tutti i giorni come impegno professionale al servizio dei cittadini, per l’ordine, l’incolumità delle persone e la difesa delle cose, viene festeggiato, in data odierna, con diverse cerimonie in tutta la nostra penisola, rispettando le norme anti Covid.

Il nome Michele deriva dall’espressione Mi-ka-El che significa “chi è come Dio?”. L’arcangelo Michele è ricordato per aver difeso la fede in Dio contro le orde di Satana.

Nel calendario liturgico cattolico si festeggia come “San Michele Arcangelo” il 29 settembre, con San Gabriele Arcangelo e San Raffaele Arcangelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *