Nel paese la libertà di voto per le donne era stata riconosciuta soltanto nel 2005, 15 anni fa e da allora molti altre diritti fondamentali sono stati estesi anche al sesso femminile, sempre nel 2005 era stata nominata la prima donna ministro, Massouma al-Mubarak

Pochi anni dopo nel 2009 sono state elette le prime donne parlamentari, mentre nel 2019 è stata approvata per la prima volta una legge che punisce le violenze domestiche,

benchè il Kuwait sia diventato negli ultimi anni uno dei paesi arabi più aperti e liberali rispetto alla parità dei sessi, ancora molte istituzioni e una parte della popolazione rigidamente tradizionalista, restano ancorati a tradizioni ed ideali che ledono i diritti delle donne,

per cui pur essendo in atto grandi cambiamenti nella società, questi quasi mai vengono accolti in modo automatico, basti pensare che l’elezione delle 8 donne magistrato avviene dopo una lunga battaglia legale per la parità di genere, che si è, felicemente, conclusa con una nuova prima volta storica per il paese mediorientale di cui non si può che essere felici,

come riportato dall’agenzia agenzia statale Kuwait Agency News (Kuna)

la nomina alla corte suprema degli 8 giudici ha comportato una lunga battaglia legale che si prefiggeva lo scopo di dare la possibilità anche al sesso femminile di ricoprire una carica fino a quel momento ad esclusivo appannaggio del sesso maschile,

Lulwa Saleh al-Mulla, capo dell’Associazione Culturale e Sociale delle Donne ha commentato felicemente la notizia:

“Questi traguardi sono commoventi e crediamo che stiamo progredendo per raggiungere il livello di parità dei sessi dei Paesi più avanzati”

i nuovi magistrati nominati sono un totale di 54 e tra loro le 8 professioniste donne, che al momento sono le “osservate speciali” poichè rispetto ai loro colleghi uomini, avranno un periodo di tempo in cui il loro operato verrà valutato dal Consiglio superiore della magistratura e della Corte di cassazione

piccoli passi avanti nel rispetto dei diritti umani e della parità di genere portano a grandi cambiamenti, complimenti a queste 8 professioniste, che in qualche modo hanno già cambiato la storia di un paese!

 

Fonte: https://www.positizie.it/2020/09/21/kuwait-8-donne-diventano-giudici-della-corte-suprema-storica-prima-volta/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *