Ancora un caso di maltrattamenti nei confronti di animali; questa volta a Campofelice di Roccella.

Ha trascinato per qualche metro un cane legato a una corda che usciva dal finestrino anteriore dell’auto per poi fermarsi non appena una donna, assistendo alla scena, è riuscita a bloccarlo. E’ accaduto nel Palermitano, vittima Kiko, un giovane cagnolino padronale lasciato libero di vagare nel Comune di Campofelice di Roccella. L’automobilista è adesso indagato per maltrattamenti e l’Oipa presenterà una denuncia per tentativo di uccisione, costituendosi parte civile nel processo e presentando al sindaco istanza per divieto di detenzione di animali nei confronti dell’autore del fatto.

“Per fortuna, anche se molto spaventato, le sue condizioni non erano gravi, le lacerazioni e le ferite da sfregamento che sugli arti erano superficiali – spiega Tiziana Licciardi, delegata dell’Oipa di Campofelice di Roccella – Il conducente dell’auto l’ha lasciato andare non appena le urla della donna testimone del fatto gli hanno intimato di fermarsi”. L’uomo è stato identificato e denunciato. Tra una decina di giorni, i volontari dell’Oipa porteranno Kiko a un controllo veterinario per verificare il miglioramento delle sue condizioni di salute.

Fonte: https://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2020/09/22/palermo-cane-legato-trascinato-auto_cnoQKfmuy3EPkDZFoJeBlL.html?refresh_ce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *