La denuncia via social di Denis e Marco, coppia di veneti in viaggio di nozze in Puglia: “Derisi dai camerieri, lo chef che con la salsa scrive volgarità nei piatti e ridendo con i colleghi le vuole far portare in tavola”. Ma il resort si è detto estraneo ai fatti e alla fine i due neosposi hanno accettato le loro scuse: “È bene quello che finisce bene una stretta di mano da persone mature”.

“Siamo arrivati in viaggio di nozze qui e pensavo di essere in piccolo paradiso bensì nonostante la cura del dettaglio personale poco selezionato e omofobo, addirittura venire derisi dai camerieri, lo chef che con la salsa scrive volgarità nei piatti e ridendo con i colleghi le vuole far portare in tavola”. Comincia così la denuncia social, che ha ben presto fatto il giro del web, di Denis, veneto in vacanza in un resort di lusso a Fasano, in Puglia, dove è arrivato insieme al neomarito Marco per festeggiare il loro matrimonio, celebrato all’inizio del mese di settembre dal deputato Alessandro Zan.

Come raccontano i due 35enni, lasciando una recensione negativa sulla pagina Facebook del resort Canne Bianche, che è poi diventato un vero e proprio caso, come ha riferito anche il quotidiano La Repubblica, dalla cucina sarebbero arrivati “disegni con la salsa a forma di un uccello nel piatto, fatto che troviamo assolutamente disdicevole. Di certo non lascerò passare la cosa in sordina. Lasciate perdere. Grazie amici”.

Immediata la risposta della struttura ricettiva. “Siamo rimasti esterrefatti dinanzi ad un affermato caso di omofobia che sarebbe accaduto nel nostro albergo, noto in ambito nazionale ed internazionale per la sua assoluta apertura all’accoglienza, senza discriminazioni o preferenze di alcun tipo. Ancor più esterrefatti lo siamo dopo anche aver svolto le dovute indagini ed aver accertato presso tutto il personale, che potrà confermarlo, che il caso raccontato è completamente falso”, hanno replicato sempre via Facebook, chiedendo scusa anche di persona alla coppia, che ha infine archiviato così la questione, scrivendo: “Il proprietario del resort insieme al figlio hanno chiesto scusa, spiegandoci che avevano sospeso momentaneamente lo chef per far sì che tutto ciò non potesse più capitare. Noi siamo stati esterrefatti di ciò che è accaduto ma ci ha fatto molto piacere che i proprietari si siano scusati. Detto ciò il nostro soggiorno nel resort fatto spiacevole a parte è stato perfetto. Il personale dapprima perfetto ora ancor di più. Non abbiamo scroccato nessuna vacanza per il semplice motivo che extra a parte che si pagano al chek-out avevamo già pagato. Quindi detto ciò è bene quello che finisce bene una stretta di mano da persone mature”.

Fonte: https://www.fanpage.it/attualita/marco-e-denis-in-viaggio-di-nozze-nel-resort-di-lusso-lo-chef-ci-ha-disegnato-un-pene-sul-piatto/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *