Nel mese di settembre sono venuti alla luce tantissimi campioni che hanno fatto la storia del calcio europeo e mondiale. Da Ronaldo il Fenomeno a Francesco Totti, da Carlo Cudicini a Franz Beckenbauer, settembre ha visto la nascita di molti grandi del pallone.

Tra essi, il 27 settembre, festeggerà il compleanno Francesco Totti “er Pupone de Roma e d’Italia”, nato nel 1976.

Totti è nato a Roma e cresciuto nel quartiere di Porta Metronia. Il 19 giugno 2005 ha sposato la showgirl Ilary Blasi.  La coppia ha tre figli, di nome Chanel, Cristian e Isabel.
È considerato uno dei migliori calciatori italiani e del mondo.

Nel corso della sua carriera professionistica ha sempre militato nella Roma, squadra della quale è stato capitano dal 1998 al 2017, per un totale record di 19 stagioni, vincendo uno scudetto (2000-2001), due Supercoppe italiane  e due Coppe Italia.

Tra il 1998 e il 2006 ha fatto parte della nazionale italiana, con cui ha disputato due Campionati d’Europa e altrettanti Campionati del Mondo (Corea del Sud-Giappone 2002 e Germania 2006), venendo inserito nella squadra ideale dell’Europeo 2000 e del vittorioso Mondiale 2006.
In precedenza, con le nazionali giovanili, aveva conquistato l’Europeo Under-21 nel 1996 e i Giochi del Mediterraneo nel 1997.
Ha segnato ben 250 reti in Serie A: è infatti il giocatore che ha segnato più gol con la stessa squadra nel massimo campionato italiano, di cui è il secondo cannoniere di tutti i tempi dopo Silvio Piola; con la Roma ha segnato 307 reti in totale, record in Italia per una squadra di club. È inoltre l’attaccante con più presenze in Serie A (619, terzo giocatore in assoluto dietro Gianluigi Buffon e Paolo Maldini), nella quale è l’unico calciatore, insieme a Maldini, ad aver preso parte a 25 stagionie il solo a essere andato a segno in 23 campionati, peraltro consecutivi.

In Champions League detiene il record come marcatore più anziano nella storia della competizione, avendo segnato un gol a 38 anni e 59 giorni.

Quanti riconoscimenti internazionali per er Pupone!
Detiene il record delle premiazioni.

Dalla Scarpa d’oro come miglior marcatore europeo al premio alla carriera ai Laureus World Sports Awards.

Una sua frase ricorda la sua bravura e potenza nel tirare:

„Nun te preoccupà, mo je faccio er cucchiaio.“
Oltre a questo, guizzo e fantasia sono le caratteristiche del “giocatore più popolare d’Europa”.

Ironico e simpatico, col suo accento romanesco, ha sempre accettato battute e barzellette su di lui.

Sempre disposto a interagire e collaborare, ha affermato:

„A me sinceramente la parola leader non è mai piaciuta, più che altro mi metto a disposizione della squadra. È normale che io mi senta un giocatore importante, quello sì, però io alla fine rispetto tutti nella stessa maniera. Non è perché io sono Totti, sono romano, romanista e capitano, devo avere più considerazione degli altri. Per me sono sullo stesso livello, perciò cerco di confrontarmi con loro nella maniera migliore.“

Un augurio a tutti i calciatori nati in questo mese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *