Dopo l’inaugurazione svoltasi a Ronciglione di Massenzio 2035 e il concerto di apertura a Palazzo Farnese di Caprarola con l’ensemble Mare Nostrum, prosegue il Festival Barocco Alessandro Stradella.

 

Alessandro Stradella è uno dei massimi compositori italiani della sua generazione, che ha ispirato, fin dall’Ottocento – e ispira tuttora – romanzi, film e opere in musica, che ripropongono l’ideale romantico del genio maledetto.

Negli ultimi decenni, grazie a numerose ricerche storico-archivistiche, si è gradualmente riusciti a ricostruire una buona parte della sua reale vicenda biografica, al di là di aneddoti e leggende.

Il Festival a lui dedicato è stato realizzato in collaborazione con il MiBACT, la Fondazione Carivit e la Direzione Regionale dei Musei del Lazio, con la direzione artistica di Andrea De Carlo e la presidenza onoraria di Anna Fendi e proseguirà fino al 23 ottobre prossimo, snodandosi tra Viterbo, Bolsena, Caprarola, Castel Sant’Elia, Castiglione in Teverina, Civitella d’Agliano, Nepi, Ronciglione, Tarquinia e Tuscania.

Dedicato a un genio della musica del Seicento, il festival è volto anche a far conoscere e a valirizzare i talenti di giovani artisti con il concorso Newtracks@Fbas aperto a giovani ensemble, solisti e compositori da tutto il mondo, grazie ai concerti degli alunni delle masterclass e con Stradella Y(oung) Project.

Il 6 settembre, a Castiglione in Teverina, alle ore 21:00, in Piazza S. Giovanni e il 13 a Ronciglione, alle ore 21:00, presso la chiesa di S. Sebastiano si partirà per un viaggio musicale dalla Spagna del Rinascimento al nuovo mondo, con direzione e viola da gamba di Andrea De Carlo.

Oggi, 5 settembre, alle ore 21:00, nella suggestiva chiesa di San Silvestro a Viterbo ci sarà “La Sottile Meraviglia“, un dialogo tra sonorità barocche e contemporanee attraverso composizioni e improvvisazioni al contrabbasso di Daniele Roccato.

Si proseguirà lunedì 7 settembre al Teatro Rossella Falk di Tarquinia, alle ore 21:00, con Mare Nostrum in “Amor di Roma“, dedicato alla Città eterna, con il soprano Giulia Bolcato e il baritono Marco Bussi.

Venerdì 11 settembre, nella chiesa di San Pellegrino a Viterbo, potremo ascoltare “Around Bach”, il recital di Francesco Corti, alle 18:30 e alle 21:00.

Due inoltre saranno i concerti dedicati ad Andrea Adami da Bolsena con l’ensemble Il Setaccio Musicale diretto da Stefano Silvi: il primo sabato 12 a Bolsena , alle ore 17:00, alla Basilica di S. Cristina e l’altro domenica 13 a Viterbo, alle ore 18:00, presso la chiesa di S. Maria della Verità.

Giovedì 17 a Civitella d’Agliano, alle ore 21:00,nella chiesa di SS. Pietro e Callisto ci saranno le cantate del baritono Mauro Borgioni.

Infine, dopo
“L’eccellenza, et trionfo del porco” dell’ensemble Dramatodia, composta da Giovanni Bellini alla tiorba e Alberto Allegrezza per recitazione e costumi, che si terrà sabato 19 settembre a Viterbo, alle ore 18:30 alla chiesa di S. Maria Nuova, si concluderà l’ edizione 2020 con un altro concerto del progetto “Massenzio 2035” a Nepi, alle ore 21:00, presso la chiesa di S. Pietro.

Laddove non diversamente specificato, per assistere ai concerti è necessaria la prenotazione obbligatoria al numero 338 2559148. Per ulteriori informazioni: www.festivalstradella.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *