Sono alcuni giorni che gira nei vari social un video che vuole far credere di informare correttamente la popolazione sul prossimo referendum costituzionale, ma vediamo con attenzione cosa dice.

Per la precisione due giorni fa è stato pubblicato un video, in un canale chiamato VERITAS, sulla piattaforma PeerTube.it con il seguente titolo:

PERICOLO!! SE VINCE IL ” SI ” POTRANNO MODIFICARE LA COSTITUZIONE!! E NON SOLO!! CONDIVIDETE!!

Per curiosità abbiamo analizzato il video attentamente ed abbiamo scoperto alcune cose interessanti, iniziamo con la scheda del referendum qua di seguito riportiamo la scheda del referendum costituzionale del 2016

Questo è il fermo immagine del video citato

Il video è molto sfocato e di bassissima risoluzione (forse volutamente) ma si comprende benissimo che è la stessa scheda, quindi già si comprende che si sta parlando del referendum del 2016, voluto dal PD di Renzi, dove vinse ampiamente il NO, fin dall’inizio è evidente che qualcosa non quadra.

Ma andiamo avanti, come ci consiglia il signore del video, siamo andati su internet ed abbiamo scaricato la Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016, citata nel referendum costituzionale del 2016, dove ripetiamo ha largamente vinto il NO, e la Gazzetta Ufficiale n. 240 del 12 ottobre 2019, a cui fa riferimento l’attuale referendum costituzionale.

Effettivamente nel primo caso le pagine dedicate alla riforma costituzionale erano ben 17, chi li volesse rileggere tutte per curiosità può accedervi cliccando sul seguente link Gazzetta Ufficiale n. 88/2016, mentre per quanto concerne il prossimo referendum riportiamo la foto della gazzetta ufficiale di riferimento in quanto si tratta di semplicemente 4 articoli.

A scanso di ogni equivoco riportiamo anche la scheda del prossimo referendum che non ha nulla a che vedere con il precedente referendum 2016.

Ora siete liberi di votare SI o NO ma attenzione alle false notizie che di VERITAS hanno poco se non addirittura nulla, quindi non fatevi annebbiare le menti da media che vogliono gettare fumo negli occhi.

Oggi abbiamo uno strumento che, se ben usato, ci consente di poter verificare l’immane quantità di notizie che ci vengono propinate, quindi, se siamo intelligenti di discernere con la nostra testa, possiamo fare scelte adeguate e consone alla libertà conquistata a caro prezzo dai nostri avi.

Volutamente non abbiamo riportato il link del video per non dargli troppa pubblicità, ma dalla foto sicuramente chi l’ha visto comprende, ed ovviamente evitate di far girare certe baggianate per il bene vostro e degli altri.

4 thoughts on “Referendum attenzione alle bufale ed alle false informazioni”
  1. Scusa ma andando al punto i parlamentari, possono cambiare leggi costituzionali in maniera autonoma? Si o no se si commenta bisogna chiarire i punti importanti..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *