Un bimbo di cinque anni, morto per un incidente domestico, ha salvato la vita di altri quattro bimbi: questo grazie ai suoi organi, che sono andati ad altri piccoli degenti in attesa. La vicenda è accaduta all’ospedale Santobono Pausilipon di Napoli.

Protagonista, un bimbo di cinque anni, figlio di una coppia campana che vive in Toscana ma che era qui in Campania per le vacanze. Il piccolo, dopo un incidente domestico, era stato portato d’urgenza all’ospedale pediatrico napoletano: ma nonostante gli sforzi dei medici, alla fine è deceduto. Ed i suoi genitori, entrambi infermieri, hanno deciso così di donare i suoi organi.

Il cuore cuore, il fegato, i reni e le sue cornee sono andati così ad altri quattro bambini dell’azienda ospedaliera Santobono Pausilipon, che ha provveduto all’espianto ed al trapianto, in collaborazione con il Centro Nazionale Trapianti. Operazioni perfettamente riuscite, e organi che sono andati così ai piccoli pazienti in attesa, che si spera ora possano lasciare al più presto i rispettivi reparti e tornare alla normalità. “La morte di un bambino è un dramma immenso per la famiglia, per i suoi cari e per l’intera comunità”, ha commentato Anna Maria Minicucci, Commissario Straordinario dell’Azienda Ospedaliera Santobono Pausilipon, “La scelta di donare gli organi è un grande gesto di amore e generosità che regala speranza. Ringrazio la mamma e il papà del piccolo Francesco (il nome è di fantasia, ndr) per il gesto generoso di cui si sono resi protagonisti”, ha continuato la Minicucci, “ed esprimo loro la vicinanza mia e di tutte le donne e gli uomini in servizio al Santobono e al Pausilipon”.

Fonte: https://www.fanpage.it/napoli/napoli-bimbo-muore-a-5-anni-i-suoi-organi-salvano-altri-quattro-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *