Solo e con scarsissime risorse economiche, un anziano ha chiamato il pronto intervento chiedendo aiuto perché era da giorni che non mangiava.

Prima di raggiungere l’abitazione dell’anziano però la pattuglia ha fatto una piccola deviazione; in un supermercato gli agenti hanno comperato beni di prima necessità, parte dei quali offerti dal proprietario del supermercato che, incuriosito dagli acquisti degli agenti, aveva chiesto la destinazione del materiale.

Gli agenti, arrivati per verificare la situazione, hanno portato beni di prima necessità per lʼanziano e trascorso un poʼ di tempo con lui.

“Aiutatemi, sono senza soldi e non mangio da 5 giorni”. Così un anziano, disperato e senza alcuna risorsa economica, ha affidato il suo grido di dolore alla polizia. L’uomo, di Agrigento, ha chiamato il pronto intervento e raccontato la sua situazione in lacrime agli operatori, che lo hanno tranquillizzato per poi inviargli una pattuglia. Gli agenti, arrivati per verificare la situazione, hanno portato beni di prima necessità per l’anziano e trascorso un po’ di tempo con lui. La storia è stata poi segnalata ai servizi sociali, che ora si prenderanno cura dell’uomo.

I costi di bollette e affitto erano stati così alti da non permettere all’uomo, con la scarsa pensione percepita, di poter acquistare cibo per le proprie necessità.

Non è tutto. I beni di prima necessità acquistati dagli agenti sono stati in parte offerti dal proprietario del supermercato in cui è stata fatta la spesa, che, incuriosito dagli acquisti degli agenti, aveva chiesto la destinazione del materiale.

Ridata fiducia al pensionato gli agenti hanno interessato immediatamente i servizi sociali per fornire il necessario sostegno.

FONTE: Leggo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *