L’ex braccio destro del presidente degli Stati Uniti è coinvolto insieme ad altre tre persone nell’inchiesta sulla campagna online di raccolta fondi ‘We Build The Wall’

Stephen Bannon, l’ex controverso stratega di Donald Trump, è stato arrestato dalle autorità di New York americane con l’accusa di frode. Bannon è stato preso in custodia dalle autorità federali. L’ex braccio destro del presidente degli Stati Uniti è accusato insieme ad altre tre persone nell’ambito della campagna online di raccolta fondi ‘We Build The Wall’.

Le autorità: frodati centinaia di migliaia di finanziatori

“Hanno frodato centinaia di migliaia di finanziatori capitalizzando sul loro interesse a finanziare la costruzione del muro al confine e sotto la falsa pretesa che i fondi sarebbero stati spesi per la costruzione”, è questa la denuncia delle autorità di New York. “Non solo hanno mentito ai finanziatori – spiegano – li hanno truffati nascondendo l’uso reale dei fondi”, molti dei quali andati a finanziare lo stile di vita degli accusati, aggiungono le autorità. Il gruppo ‘We Build The Wall’ ha raccolto online più di 25 milioni di dollari. Bannon ha ricevuto dall’organizzazione più di un milione di dollari, parte dei quali usati per sostenere le sue spese personali.

Chi è Steve Bannon

Bannon, figura di spicco della destra americana, è stato lo stratega della campagna presidenziale di Donald Trump e della Casa Bianca: il presidente degli Stati Uniti aveva reso la costruzione del muro al confine con il Messico un punto chiave delle sue promesse nella campagna elettorale nel 2016. Bannon dovrà comparire davanti alla corte federale a Manhattan.

Fonte: https://tg24.sky.it/mondo/2020/08/20/steve-bannon-arrestato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *