Ha scelto il borgo di Amantea per festeggiare il suo 77mo compleanno. Gianni Rivera, campione del Milan e della nazionale di calcio, eroe della partita del secolo di Mexico 70 disputata tra Italia e Germania, è ancora ricordato da tutti come uno dei più grandi ed eleganti calciatori italiani.

È nato a Valle San Bartolomeo, da una semplice famiglia: il padre era il ferroviere Teresio e la mamma la casalinga Edera Arobba. Si erano temporaneamente trasferiti lì, vicino Alessandria, per sfuggire al pericolo di bombardamenti sul centro cittadino. Giovanni, detto Gianni, ha un fratello minore, Mauro.

Tirò i primi calci all’Oratorio Don Bosco. Conseguì la licenza media e s’iscrisse alle scuole tecniche, abbandonandole poi a 16 anni. Fu il padre a presentarlo, nel 1956, a Giuseppe Cornara preparatore delle giovanili dell’Alessandria.

Debuttò in Serie A non ancora sedicenne, per passare poi al Milan nel 1960.

Coi rossoneri vinse tre scudetti, quattro Coppe Italia, due Coppe dei Campioni, due Coppe delle Coppe ed un’Intercontinentale. Giocò anche con la nazionale italiana, con la quale divenne Campione d’Europa nel 1968 e secondo ai Mondiali del 1970. Fu il primo calciatore italiano a vincere il Pallone d’oro, nel 1969. Un grande campione italiano!

Intelligente, elegante, pacato e di bell’aspetto, è famoso anche per aver sollevato talvolta polemiche contro la stampa, la Federazione, la classe arbitrale e vari dirigenti del Milan.

Nel 1968 fu tra i soci fondatori dell’Associazione Italiana Calciatori.

Scrisse due libri autobiografici con la collaborazione del giornalista Oreste Del Buono, Un tocco in più  e Dalla Corea al Quirinale .

Eh sì, perchè, dopo il ritiro, è stato vicepresidente del Milan fino al 1986 e successivamente deputato per quattro legislature e sottosegretario alla Difesa

Dal 2010 collabora col settore tecnico della FIGC. Bravo ballerino, nel 2012 ha partecipato all’ottava edizione del programma televisivo di Rai 1 Ballando con le stelle.

Nel 1977 nacque la sua prima figlia, Nicole, dalla soubrette Elisabetta Viviani. Egli ha poi avuto altri due figli: nel 1994 la figlia Chantal e nel 1996 il figlio Gianni, dalla moglie Laura Marconi, sposata il 28 giugno 1987 a Cetona.

È Commendatore all’Ordine al merito della Repubblica italiana.
Auguri vivissimi al campione Gianni Rivera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *