Un altro incentivo previsto dal governo per l’acquisto di dispositivi e servizi tecnologici. Ecco a chi spetta e come fare per accedere a questo bonus post-Covid 19.

Bonus pc e tablet: gli strumenti tecnologici e l’accesso alla rete hanno rappresentato per molti un’ancora di salvezza durante la quarantena imposta a causa del Coronavirus. Per connettersi con gli affetti lontani o per lavorare da casa, pc e tablet sono stati riscoperti come beni quasi indispensabili in quella fase per contrastare il senso di isolamento e permettere una nuova forma di collegamento tra persone e produttività.

Questi incentivi sono stati disposti dal MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) insieme al CoBul (Comitato per la diffusione della Banda ultralarga)

Si cerca così di sopperire al digital divide che è emerso con evidenza nel nostro Paese durante i drammatici mesi del lockdown.

Bonus pc e tablet per famiglie a basso reddito

Il bonus per l’acquisto di personal computer e tablet prevede una somma

fino a 500 euro per i nuclei familiari con reddito ISEE sotto i 20 mila euro.

I voucher comprendono 200 euro per acquistare i servizi di banda ultra larga e 300 euro per entrare in possesso dei dispositivi tecnologici.

Questo bonus, utile per appianare le differenze in termini di accesso alle piattaforme digitali, potrà essere richiesto dalle famiglie a partire da settembre, sebbene non sia ancora stata delineata una data precisa.

Bonus pc e tablet: altri incentivi

Un incentivo di 200 euro è rivolto anche alle famiglie con un reddito ISEE entro i 50 mila euro. In questo caso è possibile utilizzare il voucher per acquistare servizi di connettività della banda ultralarga ad almeno 30 Mbps.

Per accedere a questi bonus sarà necessario che gli utenti si registrino ad una piattaforma, attualmente non ancora attiva, che sarà gestita da Infratel.

 

Fonte: https://www.ehabitat.it/2020/08/15/bonus-pc-e-tablet/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *