Una pandemia globale ha messo in ginocchio non solo l’economia mondiale ma ha mietuto panico e paura in generale, nonostante tutto ciò c’è stato un grande impegno da parte dell’attuale Amministrazione comunale di Marta per rifondere fiducia e speranza.

Nel nostro piccolo e grazie alla Regione Lazio e al Consigliere Enrico Panunzi, che hanno dato segno di grande fiducia nei nostri confronti, siamo riusciti a riattivare il Porto attirando così turisti nel nostro bellissimo paese ridando impulso all’economia per albergatori, bar, ristoranti, alimentari e negozi in generale.

Piccolo ma funzionale, il porto turistico di Marta sul lago di Bolsena, situato nella parte orientale dell’abitato con l’isola Martana posta di fronte, è fruibile un po’ da tutti coloro che ne hanno necessità.

È stato costruito alcuni decenni fa all’inizio del fiume Marta di fronte al piazzale “Martiri di Cefalonia” e da subito è stato utilizzato da cittadini locali e forestieri.

Lo stesso è stato ampliato grazie ai fondi della regione Lazio con la costruzione di un nuovo braccio e l’installazione di nuova illuminazione.

Rappresenta, ora, il porto più grande del lago di Bolsena.

Per finire, si è lavorato anche sulla sicurezza dei cittadini, installando delle telecamere a circuito chiuso per monitorare i punti sensibili del paese e donare tranquillità.

Il Sindaco di Marta

Maurizio Lacchini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *