La scoperta di un ”mondo abitabile” a pochi anni luce dal noi.

Una superterra potenzialmente abitabile è stata individuata al di fuori del Sistema Solare. A rivelarlo è una ricerca effettuata grazie ai dati individuati dal telescopio TESS della NASA. Si tratta di un oggetto collocato ad una distanza di 31 anni luce e conosciuto con il nome in codice di GJ 357 d. Il pianeta si trova a 31 anni luce dalla nostra posizione, ha una massa maggiore rispetto al nostro e ha un’atmosfera molto sottile, ma in grado di garantire la presenza di acqua allo stato liquido. Anche la posizione dell’oggetto, nel sistema planetario, sarebbe in grado di agevolare la presenza di vita extraterrestre grazie ad una distanza pari ad un quinto rispetto a quella che separa la Terra al nostro Sole, nel pieno della la zona considerata abitabile. “Si tratta di una scoperta eccitante – spiegano gli studiosi – visto che questa è la prima super Terra non troppo lontana dal nostro pianeta, in grado di ospitare forme di vita”.

Il sistema planetario di GJ 357 d presenta una stella, la nana GJ 357, che si ‘oscura’ leggermente ogni 3,9 giorni; l’eclissi rappresenta una prova dell’esistenza di un corpo celeste. Il pianeta in questione è GJ 357 b, un pianeta più caldo rispetto alla Terra e con maggiori dimensioni, pari al 22%, rispetto al nostro pianeta. Ma un altro pianeta si aggiunge al sistema. Si tratta di GJ 357 c, un corpo celeste che presenta temperature di 126 gradi mentre la massa è di 3,4 volte rispetto al nostro pianeta. Se confermata la sua esistenza, GJ 357 d rappresenterebbe il primo pianeta da visitare durante un futura missione extrasolare.

Fonte: https://www.scienzenotizie.it/2020/08/07/spazio-la-prima-super-terra-abitabile-scoperta-a-soli-31-anni-luce-1239306

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *