Era il 30 luglio del 2016 quando se ne andò Anna Marchesini. L’annuncio su Facebook da parte del fratello Gianni. «Prima che lo sappiate da quel tritacarne dell’informazione tengo a dirlo io. Ora, in questo momento, è morta mia sorella Anna Marchesini. Grazie a tutti. Non sarò in grado di rispondervi».

L’attrice era nata a Orvieto nel 1953.

Il trio Marchesini-Solenghi-Lopez, negli anni 80 e 90 portò in Tv e in teatro l’arte comica a 360 gradi. Esilaranti le battute dei tre. Un boom di fantasia e comicità che durò oltre 10 anni.

Lo scioglimento del Trio avvenne nel 1994, quantomeno nelle produzioni. Sembra che il motivo sia stato il desiderio di Massimo Lopez di sperimentare una carriera da solo. Ne seguì una collaborazione Solenghi-Marchesini nel 1994.

Durante la sua carriera Anna Marchesini ha interpretato oltre duecento personaggi (secondo quanto da lei stessa dichiarato in un’intervista). Alcuni tra i più famosi sono la Signorina Carlo, la sessuologa Merope Generosa , la Sora Flora, la Sora Ines, la Cameriera secca dei signori Montagné, la Bella Figueira (personaggio di telenovela), la Piccina e la cartomante sensitiva Amalia.

Ma l’artrite reumatoide non le ha lasciato scampo.
Anna Marchesini ne soffriva da parecchio tempo.
Tuttavia, non aveva mai perso la voglia di ridere e sdrammatizzare.

“Cara mamma, ciò che un poeta lascia di bello è un segno che rimane nel cuore eterno di una persona per sempre, e stare in mezzo agli altri era la cosa che ti piaceva di più”, le ha scritto la figlia Virginia Marchesini nella bellissima lettera pubblicata dopo la sua morte. “Qualche volta era il destino a rovinarti le cose pure e semplici della vita, ma tu avevi il tuo solito modo di sdrammatizzare tutto anche per telefono e di ridere degli incidenti della vita e di ridere, ridere e ridere ancora di tutto, e anche piangere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *