di WANDA CHERUBINI-

VITERBO- Il consiglio comunale di questa mattina, dopo aver trattato il tema dei derivati, ha dato la parola al consigliere Matteo Achilli che insieme al gruppo Viterbo 2020 di Chiara Frontini hanno presentato una proposta di assegnare una benemerenza, ovvero l’attestato di civica benemerenza agli operatori sanitari tutti, associazioni di protezione civile, Avis, che in prima linea si sono battuti per contrastare il Covid-19.

Dopo le rimostranze del consigliere Erbetti, che ha chiesto lumi sul suo punto, ovvero l’istituzione del garante dei detenuti dopo il consiglio straordinario su Mammagialla che si svolse ormai un anno fa, a cui il presidente del consiglio Evangelista ha risposto di sollecitare per dare seguito a questa proposta, il consigliere Achilli ha letto la proposta. La consigliera Chiara Frontini (Viterbo 2020) ha rimarcato: “Questo vuole essere un gesto simbolico. Da parte nostra è un modo per riconoscere l’impegno massimo dato da tutti, è un modo in cui la nostra città vuole dire grazie a tutti coloro che hanno cercato di contenere questa emergenza. Un’emergenza che non è ancora finita e non di deve portare ad abbassare la guardia”.

Il consigliere Scardozzi è quindi intervenuto chiedendo un particolare riconoscimento alla Protezione civile ed anche alle edicole che hanno fatto da uffici aperti. “Abbiamo operato con 40 edicole per consegnare i buoni pasto agli aventi diritto. Chiedo che vengano inseriti nella proposta anche il gruppo comunale Faul Viterbo, i paracadutisti, i Carabinieri”.

Ma Achilli ha ribadito: “La nostra proposta riguarda l’ambito sanitario”. La consigliera Frontini ha aggiunto: “Quelle associazioni sono tutte incluse nella dicitura associazioni di protezione civile”.

E’ po intervenuto il consigliere Luigi Maria Buzzi (Fdi): “Reputo entrambe le proposte lodevoli e giuste. Questo grazie deve essere verso tutti coloro che sono stati efficienti ed efficaci per arginare questa pandemia. Troviamo la formula giusta. Non è facile certo nominare tutti”.

Anche per Sergio Insogna un meritato grazie va dato a tutti quei volontari che sono stati di un’utilità unica. “Come gruppo- ha ricordato- abbiamo fatto una proposta al sindaco di poter fare un evento dedicato al mondo del volontariato per ringraziarli tutti. Non dimentichiamo che c’è stata anche un’emergenza sociale. Se fosse possibile, quindi, inserire nella proposta le associazioni di volontariato o da parte del sindaco prendere in considerazione la possibilità di mettere in piedi un evento a loro dedicato”.

Alla fine nella proposta si sono aggiunte oltre alle associazioni di protezione civile anche le forze dell’ordine e le forze armate e si è stabilito di realizzare, a settembre, un grande evento per il mondo del volontariato presso il cortile di Palazzo dei Priori. Alle ore 13 si è passati alla votazione della proposta, valevole per appello finale, proposta che è stata approvata con l’unanimità dei presenti. Prossimi appuntamenti, quindi, il 31 luglio con il consiglio comunale sui derivati e l’istituzione di un centro federale presso la piscina comunale e poi il 4 agosto con l’analisi e la discussione del rendiconto di gestione. Il sindaco Arena si è detto soddisfatto nel votare la delibera di Achilli e di Viterbo 2020.

Fonte Tuscia Times https://www.tusciatimes.eu/consiglio-comunale-approvata-la-delibera-per-attestato-di-civica-benemerenza-agli-operatori-sanitari-avis-forze-dellordine-associazioni-di-protezione-civile-in-prima-linea-per-combattere-il-covi/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *