Ieri si è concluso il Campionato di Serie A, con la vittoria della Juventus del suo nono titolo consecutivo. Mister Sarri al suo primo anno da allenatore della suddetta squadra li ha portati sulla vetta d’Italia con poche difficoltà.

“Maurizio Sarri (Napoli, 10 gennaio 1959) è un allenatore di calcio italiano, tecnico della Juventus. Figlio di un operaio toscano (il padre lavorava all’Italsider di Bagnoli, quartiere di Napoli), Sarri è cresciuto a Lovere (in provincia di Bergamo) e successivamente a Figline Valdarno (in provincia di Firenze); in gioventù si divide tra il ruolo di calciatore dilettante e dipendente della Banca Toscana per la quale lavora anche a Londra, in Germania, in Svizzera e in Lussemburgo.

Nel 1999, quando è alla guida del Tegoleto, lascia il lavoro per dedicarsi esclusivamente alla carriera di allenatore. ”   ( Fonte Wikipedia)

Calcisticamente parlando è l’uomo del momento, con la sua schiettezza può piacere o non può piacere.

Maurizio Sarri

Ma cosa ci dice di lui la sua scrittura?

Vediamolo insieme.

Il suo modo di scrivere mostra ottimismo, slancio, intraprendenza, si mostra così come è senza aver bisogno di sovrastrutture; Si possono attribuire all’allenatore doti di cultura, versatilità, originalità e ricchezza di talenti. Nell’iter formativo dell’iniziale della firma tende a formare un laccio, in linea di massima, il significato è di captazione, di portare a se, eventi, persone. Il mister nel bene e nel male ha la necessità di attirare l’attenzione su di sé.
Un altro aspetto che salta subito all’occhio è come scrive il suo nome ( Maurizio) usa il “Filiforme”. Quest’ultima è considerata la scrittura in cui lettere e legamenti si dissolvono in zona media, sotto la spinta di un’eccessiva velocità o una non sufficiente cura nell’ esecuzione della forma.
Lo scritto  prende l’aspetto di un filo ondulato che si srotola in zona media, mentre le aste superiori e inferiori mantengono la loro struttura. Vi è il desiderio di semplificare,
impazienza e abilità nel destreggiarsi nelle varie situazioni. In lui si alternano attività serrata e riflessione, equilibrio tra intuizione e deduzioni, tra logica ed idealismo, tra pratica e teoria. Caratteristica fondamentale è apertura ed indipendenza di spirito; gran combattente, mostra vivacità, a volte si lascia andare ad una sorta di impulsività, alla collera ed ad un autoritarismo che come detto precedentemente può far sì che possa risultare irritante agli occhi della gente che non lo conosce.

Se sei interessato ad un’analisi grafologica non esitare a contattarmi.

Contatti

+393771962620

https://www.facebook.com/grafologodelledonne

gianlucadelledonnegrafologo@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *