Lo straziante racconto di Patrick Ratcliffe, 22enne inglese che ha dovuto scoprire con una telefonata la tragica morte della sua compagna Samantha Thomas, deceduta a soli 21 anni mentre dava alla luce la loro primogenita

“Le ho mandato un messaggio con scritto Ti Amo ma non mi ha risposto e ho capito che qualcosa non andava ” è lo straziante racconto di  Patrick Ratcliffe, 22enne inglese di Stoke-on-Trent che così ha scoperto la tragica morte della sua compagna Samantha Thomas, deceduta a soli 21 anni mentre dava alla luce  la loro primogenita. Dopo averla accompagnata in pronto soccorso, infatti, al giovane non è stato permesso di rimanere in ospedale a causa delle le restrizioni per l’emergenza coronavirus. La donna aveva forti dolori al petto quando è arrivata in ospedale ma dopo la visitai medici hanno detto a Patrick di tornare a casa dal momento che la situazione era sotto controllo.

“Sammy e io ci stavamo scambiando messaggi continuamente dopo che era rimasta in ospedale. Le ho mandato un messaggio per dirle che avevo preparato il letto per il suo ritorno a casa e che le avrei portato del cibo. Lei rispondeva ma poi non ha più risposto. Mai avrei mai immaginato che fosse morta” ha raccontato il 22ene al tabloid inglese The Sun. “Era una giovane donna in buona salute. Samantha non aveva avuto mai nessun problema per tutta la gravidanza” ha ricordato Patrick che è stato informato al telefono da una infermiera che le cose erano precipitate improvvisamente.

Quando è corso in ospedale era troppo tardi per darle l’ultimo saluto. L’unico conforto per lui è stato sapere che la piccola che portava in grembo è sana a e salva.  “Mi è stato detto che Zara è stata molto fortunata a essere sopravvissuta” ha spiegato l’uomo che ora ha deciso di aggiungere alla piccola il secondo nome di Samantha: “Il compleanno di Zara sarà sempre la data della morte di Sammy”.

 

Fonte: https://www.fanpage.it/esteri/malore-improvviso-samantha-muore-a-21-anni-mentre-partorisce-da-sola-per-colpa-del-coronavirus/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *