Un Onorevole al TG3: “L’Italia è l’unico paese al mondo dove il governatore di una regione viene indagato per aver fatto una donazione.

È la solita giustizia a orologeria in stile Palamara, di cui siamo stufi”.

Bravo Onorevole.

Lei ha ragione.

Siamo proprio stufi che le menzogne vengano spacciate per verità.

A tutti gli Italiani mi permetto di offrire un consiglio: qualsiasi sia il personale orientamento politico, sacrosanta emanazione della propria libertà di opinione e di pensiero, la prossima volta che andremo a votare scegliamo i nostri rappresentanti alle Camere non per ciò che promettono di fare ma per quel che hanno già fatto.

All’Italia.

Al Paese.

Non per l’Italia, non per il nostro Paese.

C’è una brutale differenza tra il fare qualcosa per qualcuno ed il fare qualcosa a qualcuno.

Fare qualcosa per qualcuno è già di per sé una tensione al bene.

Fare qualcosa a qualcuno implica una macchinazione mentale che trasuda spesso l’aroma amaro della presa in giro.

“Coloro che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo”.

(George Santayana, tratto da Reason in Common Sense,  estratto da The Life of Reason).

Buon aperitivo.

Ponzio Pelato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *