“Fu legittima difesa”, il delitto a Capodanno 2019. La difesa aveva chiesto 8 anni

Assolta per legittima difesa: questo l’esito del processo con rito abbreviato nei confronti di Aurela Perhati, la 25enne di Ovada (Alessandria) accusata dell’omicidio di Massimo Garitta, trovato senza vita in un campo il Capodanno 2019. Era accusata di aver investito la vittima che, come lei riferì, voleva violentarla. Disposta l’immediata liberazione dagli arresti domiciliari.

La giovane era stata fermata il 4 gennaio dai carabinieri. Dopo un lungo interrogatorio, aveva confessato di avere investito l’uomo, trovato morto, ma non con l’intenzione di ucciderlo. Di parere diverso l’accusa, che aveva chiesto 8 anni per la donna: per il pm le tracce lasciate dall’auto erano indicative di una precisa volontà dell’omicida

Fonte: https://torino.repubblica.it/cronaca/2020/07/24/news/assolta_la_donna_che_investi_e_uccise_l_uomo_che_voleva_violentarla-262812266/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *