GRAFFIGNANO ( Viterbo) – La paura e le ansie per i genitori anziani nella bergamasca durante il picco della pandemia raccontato da Alma Grandin, giornalista del Tg1 Rai.

E ancora il virus che serpeggia nei villaggi del Kenia descritto dal padre missionario. Il dramma della violenza sulle donne costrette in casa con i loro aguzzini nel testo di Michelle Hunziker. Queste alcune delle 100 testimonianze raccolte nel libro Ai tempi del virus, All around edizioni presentato nella splendida cornice del Castello Baglioni di Graffignano.
L’evento ha dato il via all’Estate Graffignanese una serie di eventi che come ha sottolineato il sindaco Piero Rossi vogliono ridare fiducia e speranza nella comunità dopo i mesi del lockdown. Libri, concerti, passeggiate lungo i sentieri naturalistici e ancora un vasto programma di ricerche archeologiche che vede l’impegno dell’associazione Open e delle Pro loco di Graffignano e Sipicciano.
Ai tempi del virus, un vero fenomeno editoriale, raccoglie racconti, analisi, cronache, favole che esprimono il diverso sentire di cento autori. Lucia Visca editore e autrice, è stata la regista di questa antologia he ha raccolto i testi di giornalisti, sacerdoti,medici, musicisti, scrittori di professione,politici. Tutti hanno messo nero su bianco il loro sentire, le esperienze, le paure durante i mesi drammatici della pandemia. Visca ha spiegato all attento pubblico la genesi del libro che destina parte del ricavato a Medici senza frontiere. Il prossimo appuntamento letterario dell’Estate Graffignanese sarà sabato prossimo 25 luglio ore 18 a Sipicciano al Parco Bianchetticon la presentazione di “Corri, dall’inferno a Central park”, sarà presente l’autore Roberto Di Sante.

Fonte Tuscia Times https://www.tusciatimes.eu/a-graffignano-presentato-il-libro-ai-tempi-del-virus-testimonianze-e-riflessioni-raccolte-nei-mesi-del-lockdown/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *