Continuando nel filone dei Benetton facciamo una breve storia dei personaggi e delle società che hanno girato e girano intorno ad Atlantia.

Iniziamo con un piccolo assaggio dei dati di borsa della società, alla chiusura di ieri i titoli di Atlantia codice ISIN IT0003506190 erano come segue:

L’incorporazione di Gemina in Atlantia ha consentito l’ingresso del gruppo nel settore aeroportuale con la gestione di due aeroporti in Italia (Fiumicino e Ciampino), inoltre tramite Azzurra Aeroporti controlla in Francia gli aeroporti della Costa Azzurra (Nizza, Cannes-Mandelieu e Saint Tropez)
Con l’acquisizione di Abertis le concessioni in Italia sono: Autostrada Brescia Padova, in Francia: Sanef e sapn, oltre alle numerose presenti in Spagna, Porto Rico, Argentina; Brasile (Gruppo Arteris), Cile (Gruppo Vias Cile).

La holding di Autostrade per l’Italia, nel mirino insieme a tutti i titoli delle concessioni autostradali, ancora pesante in Borsa: perde il 7% fino quasi al presente.

Facciamo un passo indietro:
2013 > Enrico Letta modifica concessione ad autostrade, al suo fianco la pr di Atlantia Simonetta Giordani portata al governo e poi piazzata da Renzi nel cda di Ferrovie, tornata poi in Atlantia come capo delle relazioni istituzionali. Poi, Delzio, nella società Vedrò di Letta e vice presidente relazioni esterne di Atlantia.

Atlantia acquisisce Abertis, nel consiglio di Abertis già dal 2016 siede Enrico Letta che si dimette subito dopo che l’acquisizione da parte della famiglia Benetton è andata a buon fine. Letta ha alle spalle un percorso all’insegna dell’Europa, rinomato esponente del Partito Democratico e fiero promotore della missione “Mare Nostrum”, che all’epoca suscitò molte critiche visto che funzionava da richiamo e non da deterrente, attirando cioè gli sbarchi di tutti gli stranieri possibili…

Arriviamo ai giorni nostri e notiamo che alcuni Ministri dell’attuale Governo Conte 2 erano in passato membri attivi di Vedrò (società facente capo a Enrico Letta): Gualtieri, Boccia, Franceschini, De Micheli.

Chiusa Vedrò, Enrico Letta in passato aveva però presentato un’altra sua Associazione chiamata “TrecentoSessanta” la sede legale delle due associazioni: COINCIDONO.

Entrambe in Via Del Tritone 87 (V Piano)

CVdel nuovo Ministro Paola De Micheli:

Membro del Consiglio Direttivo di Associazione TrecentoSessanta dal 2007. (lo dice lei)

E questa cosa non può passare inosservata dati i legami strettissimi che Vedrò intratteneva con Autostrade per l’Italia che non solo risultava tra i principali sponsor del think tank lettiano, ma addirittura Francesco Delzio, fondatore con Enrico Letta di Vedrò risulta essere Executive Vice President del Gruppo Atlantia e di Autostrade per l’Italia, in qualità di Direttore Relazioni Esterne, Affari Istituzionali e Marketing di entrambe le società”. [Inchiesta esclusiva di Francesco Amodeo]

Come è andata ora lo sappiamo!

Nel frattempo, sembrerebbe che il premier Conte sia stato l’avvocato di AISCAT la società dei concessionari di autostrade.

Benetton azionista di quotidiani come repubblica, la stampa e l’espresso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *