Facciamo chiarezza: notte, dolore forte al petto, al braccio, alla bocca dello stomaco, senso di oppressione…118 e trasporto presso il reparto di emergenza, urgenza.

Controlli, esami, diagnosi, cambio reparto di destinazione o terapia.

Finisce lo stato di emergenza e comincia quello di assistenza, fosse anche quello di terapia intensiva.

Così è stato per il covid ( o co-sars 2), l’Italia è stato il paziente in emergenza-urgenza, dopo un periodo si è arrivati all’assistenza e alla terapia, lo stato di emergenza si è concluso.

Che significa?

Significa che ora si è capito che bestia sia, si è arrivati ad una diagnosi precoce, si è arrivati alla terapia e non più, se non in casi estremi, a quella intensiva.

L’emergenza è finita anche in virtù del fatto che abbiamo capito che dovremo convivere col virus fino ad un eventuale vaccino.

A cosa serve prolungare uno stato di emergenza che non c’è?

Ad andare avanti tramite illegittimi decreti del presidente del consiglio che in questo modo può decidere (e non dovrebbe) senza l’avallo del parlamento, può tornare a chiudere e potrebbe, in questo modo, dilatare i tempi delle tornate elettorali regionali.

Va da sé che l’opposizione non sembri essere all’altezza, altrimenti…avrebbe chiamato in causa il garante della costituzione, avrebbe denunciato etc etc.

Attualmente non esiste motivo per la proroga dell’emergenza, il paziente Italia è come un paziente in codice 5, cioè, risulta in carico all’ospedale ma se ne sta tranquillamente a fare la sua vita, rispetta le prescrizioni dei medici che lo hanno curato e seppur in dimissione protetta risulta non più in emergenza-urgenza.

Tra la medicina e la politica ci sono differenze e risiedono in Speranza e in questo governo dei balocchi, il ministro dichiara che la maggior parte dei positivi è di importazione, allora?

Allora la terapia sarebbe evitare l’importazione e non dichiarare il paziente italia in emergenza, se poi, come dichiara il ministro della salute, ci sarà il vaccino ad ottobre, perché l’emergenza fino a dicembre?

C’è solo del fantozziano in tutto questo, c’è il guaio di una politica tesa a far sparire la democrazia, il fantozziano riguarda il popolo italiano che non reagisce più a nulla.

Il paziente se muore muore per incapacità e mancanza di reazione, la cura c’è ma il paziente preferisce morire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *