“Nato il 4 luglio” è un famoso film di Oliver Stone, che vinse nel 1990 l’Oscar per la miglior regia e il miglior montaggio e il Golden Globe.

Tratta la storia di un Marine, Ron Kovic, giovane statunitense, nato il 4 luglio 1946, giorno in cui si festeggia l’Indipendenza degli Stati Uniti d’America, proveniente da una famiglia di stampo cattolico e tradizionalista.

Emerge nel film tutta la cruda realtà della guerra in Vietnam, che non risparmia donne e bambini.

Ron Kovic avrà anche il rimorso per l’uccisione per errore del soldato Wilson, avvenuta a seguito di una feroce battaglia in un villaggio pieno di civili massacrati per sbaglio dai marines.

Rientrato a casa, Ron inizia a bere, non ha più fede ed ha scontri sempre più aspri in famiglia finché decide di lasciare la propria casa nel 1970 per recarsi a Villa Dulce, un luogo oltre la frontiera con il Messico dove vive una comunità di reduci che si rivela essere un luogo dove i ragazzi vivono una misera esistenza. Lì fa conoscenza con Charlie, che sta naufragando lentamente tra droga e mescal.

Diventa pacifista, ma solo dopo diversi anni di lotte per farsi sentire e la pubblicazione della sua autobiografia, riuscirà finalmente a parlare alla nazione, durante la convention del Partito Democratico, svoltasi a New York nel 1976.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *