Disposti tamponi per i 180 migranti, poi isolamento su Moby Zazà

Un avvicendamento di migranti a bordo della Moby Zazà, la nave-quarantena che staziona in rada a Porto Empedocle (Agrigento). I naufraghi della Ocean Viking saliranno lunedì a bordo dell’imbarcazione, che a sua volta prima farà sbarcare gli altri 211 naufraghi che ha ospitato per il periodo di isolamento, 30 dei quali erano risultati positivi al Covid. Dopo gli allarmi lanciati per giorni e lo stato di emergenza dichiarato dal comandante della nave umanitaria della ong Sos Mediterraneé, che aveva salvato le 180 persone al largo della Libia, il Viminale ha disposto le operazioni per il prelievo dei tamponi dei profughi.

La situazione è “attentamente monitorata – fa sapere il ministero – in vista del trasbordo dei migranti, programmato per lunedì 6 luglio”. Durante la giornata un team medico italiano era salito a bordo della Ocean Viking per un primo screening delle persone soccorse da Sos Mediterraneé. La Ong aveva denunciato sei tentativi di suicidio nelle ultime 24 ore, migranti che si buttavano in acqua e venivano ripescati dal personale di soccorso, minacce all’equipaggio e una situazione psicologica fortemente deteriorata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *