Da marzo a maggio, i mesi più difficili della pandemia

Caritas ha assistito nei mesi più difficili della pandemia, da marzo a maggio, quasi 450.000 persone, di cui il 61,6% italiane. Di queste il 34% sono “nuovi poveri”, cioè persone che per la prima volta si sono rivolte alla Caritas. Tra le risposte alle richieste: 92.000 famiglie in difficoltà hanno avuto accesso a fondi diocesani, oltre 3.000 famiglie hanno usufruito di attività di supporto per la didattica a distanza e lo smart working, 537 piccole imprese hanno ricevuto un sostegno.

Fonte: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2020/07/01/caritas-450mila-richieste-in-3-mesi-34-nuovi-poveri-_f6145fd0-27bc-4081-8420-33ae990d0634.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *