Buon compleanno Pippo Baudo, 84 anni portati benissimo. Auguri al monumento vivente della tv italiana!

“Per il mio compleanno nessuna celebrazione. Sarà un giorno che voglio vivere esattamente come tutti gli altri”, ha assicurato nei giorni scorsi intervenendo alla Camera alla presentazione del libro ‘I politici e il controllo della televisione’ di Gennaro Pesante.

Con il suo fiuto unico, ha scoperto e lanciato talenti come Heather Parisi, Lorella Cuccarini e  Beppe Grillo in Rai. Ha condotto ben 13 festival di Sanremo. Non è tutto: ha rischiato anche una crisi internazionale con l’Iran durante il ‘Fantastico 7’ da lui condotto a causa di uno sketch del trio Lopez, Solenghi, Marchesini sull’Ayatollah Khomeini.
Ma resta “fantastico” e inossidabile!

Il Pippo nazional-popolare è nato a Militello in Val di Catania e ha debuttato alla conduzione televisiva agli inizi degli anni Sessanta.

Per essersi scagliato contro la mafia durante una commemorazione del giudice Chinnici ha subito, a Santa Tecla, un attentato (fortunatamente la villa era vuota quella notte).

Ha lavorato in Rai per 54 anni, ha inventato il talent show con ‘Settevoci’, ha anche avuto una parentesi in Mediaset a causa di una polemica con i vertici Rai.
Poi è tornato alla grande a Viale Mazzini presentando altre edizioni di Sanremo e varietà come Mille Lire al mese.

Dal 1984 al 1986 ha condotto con successo tre edizioni dello storico varietà del sabato sera di Rai1, abbinato anch’esso alla Lotteria Italia, Fantastico, in cui ha tenuto a battesimo showgirl come Lorella Cuccarini, Alessandra Martines, Tosca D’Aquino.

Nella tv baudiana non c’è solo il varietà, il “sabato sera” targato Rai, le due Canzonissime, le numerose lotterie Italia, i Festival di Sanremo, le “serate d’onore” da Montecatini Terme, i tanti game show condotti su Rai1, Rai3, e Domenica In.

Baudo ha attraversato nei suoi programmi i temi difficili della storia contemporanea e della cultura, dando spazio a libri, spettacoli teatrali, film d’autore, e conducendo interviste a scrittori, registi, attori (come Moravia, la Fallaci, Arbasino, Montanelli).
Auguri dunque al “fantastico” Pippo nazional-popolare, sperando di rivederlo presto in tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *