Fogli di carta di alluminio, ciotole con pepe e cannella, serpenti giocattolo: sono tanti i rimedi naturali che ci aiutano a difenderci dall’assedio dei piccioni

Il modo più frequente per allontanarli è quello di utilizzare prodotti chimici: un doppio spreco. Ammazziamo inutilmente degli animali molto cari e spendiamo soldi a vuoto. La presenza fastidiosa dei piccioni è qualcosa con cui tutti devono fare i conti, perché questi uccelli sanno intrufolarsi dappertutto: balconi, terrazzi, grondaie, davanzali e cornicioni.  E dovunque tracce dei loro escrementi che sono assai dannosi per la salute delle persone. Il guano dei piccioni, infatti, veicola molti agenti patogeni, come la salmonella, l’escherichia coli e la psittacosi, capaci di espandersi liberamente nell’aria, contaminando persone, cose e cibo. Inoltre le feci dei piccioni hanno un altissimo potere corrosivo, perché di natura acida, e sono in grado di rovinare persino la carrozzeria di un’auto.

Vediamo dunque come ci si può difendere dai fastidi dei piccioni così presenti nelle città:

  • Anziché montare sui davanzali di balconi e terrazzi quelle antiestetiche e pericolose strisce acuminate che si trovano in commercio, prendete della carta alluminio (quella che usate in cucina) e tagliate delle striscioline che posizionerete fuori ai balconi: le strisce di alluminio riflettono la luce del sole e infastidiscono gli uccelli. Lo stesso effetto lo otterrete posizionando, in maniera strategica, dei cd sui balconi, magari appendendoli tra i rami delle piante.
  • Un’altra soluzione potrebbe essere l’utilizzo di girandole, da mettere nei vasi che tenete sul balcone o in terrazzo. Mosse dal vento, le girandole distolgono l’attenzione dei volatili che tendono ad allontanarsi.
  • In commercio esistono anche dei validi dissuasori ad ultrasuoni in grado di coprire un’area di circa 40mq; oppure utilizzate i dissuasori olfattivi, che emettono odori assolutamente innocui per persone e animali domestici ma insopportabili per i piccioni; con i vostri bambini potete provare a costruire anche un dissuasore visivo, realizzando una grossa sagoma di gufo, evidenziandone gli occhi e appiccandola alle finestre.
  • Anche un vaso con una pianta particolarmente speziata, come il peperoncino, può rappresentare un ottimo dissuasore per i piccioni, che si allontaneranno di corsa.
  • Se in casa avete un serpente giocattolo, di quelli di gomma utilizzati dai bambini, posizionatelo sul davanzale, ricordandovi di cambiargli spesso posizione, per far credere agli uccelli che sia vero, dato che questi uccelli sono in grado di capire, e molto in fretta, se si tratti di un oggetto inanimato e dunque innocuo.
  • Se sul muro del vostro balcone ci sono delle crepe o dei buchi, dentro i quali i piccioni possono nidificare, provvedete a coprirli con cemento, retine o qualunque altra cosa sia utile allo scopo.
  • Se mettete delle ciotoline con pepe o cannella sul balcone o in terrazzo, terrete lontani i piccioni perché questi non ne apprezzano l’olezzo.

Fonte: https://www.nonsprecare.it/come-allontanare-piccioni-metodi-naturali?refresh_cens

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *