Emax:opinionenonrichiesta

Eh si, in Regione Lombardia le cose funzionano proprio cosi: se la cantano, se la suonano e fanno le commissioni di inchiesta a porte chiuse e con gli atti secretati.Dopo la contestata elezione a Presidente della commissione di inchiesta istituita in Lombardia per fare luce sulla gestione del Covid-19, della Baffi, (che per chi non ricordasse, è quella signora di Italia Viva) eletta con i voti della Lega, dopo che lei e il suo partito avevano dato prove di assoluta lealtà nei confronti del Carroccio: la prima prova di lealtà fu quando la Baffi, non firmò la sfiducia a Gallera, che è quel signore che pur essendo Assessore alla sanità, non sapeva che avrebbe potuto istituire le zone rosse, che diceva che per contagiati quando l’indice di trasmissione è a 0,51, bisogna incontrare contemporaneamente 2 positivi, insomma quel signore assessore a sua insaputa.

La seconda prova invece, fu il voto contrario di Italia Viva al via libera in commissione Senato al processo a Salvini.. se non sono prove di lealtà queste… per cui quel ruolo se lo è meritato ampiamente, se non ha le carte in regola lei, chi altri può averle?

Dicevo…la Lega non contenta di aver eletto un presidente “amico”, cosa fa?

Riunioni a porte chiuse e atti secretati…alla faccia della trasparenza, alla faccia delle migliaia di vittime, alla faccia dei parenti di quelle vittime e alla faccia di tutti noi italiani…

Per cui gli “amici del popolo italiano”, quelli che “prima gli italiani”, se la cantano, se la suonano e poi ci diranno che: “va tutto bene Madama la Marchesa”.

By EMAX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *