In carcere 30enne di Como. Sul suo pc 2 mila foto e 300 filmati pedopornografici

E’ stata la polizia Postale di Milano ad arrestare un comasco di 30 anni, S.T.

Le accuse a suo carico sono pesantissime: violenza sessuale aggravata, detenzione e produzione di materiale pedopornografico. Secondo quanto ricostruito dalla postale, il 30enne avrebbe abusato di una bambina. Per farle dimenticare le violenze e non farla agitare l’avrebbe prima drogata, infine avrebbe filmato tutto e messo in vendita il video sul web.

Questa vicenda è riuscita ad emergere grazie alle indagini svolte dalla polizia postale nel così detto “deep web”. Il comasco, attualmente disoccupato, non avrebbe nascosto bene il suo indirizzo ip, grazie al quale sono riusciti a risalire a lui. S.T. avrebbe avuto la possibiltà di rimanere da solo con la bambina, che non andava ancora a scuola, più volte e in tutte le occasioni utilizzava un sedativo per poi abusare di lei quando era già stordita o addormentata.

Il pc e i filmati

Sul computer del 30enne sarebbero stati trovati circa 300 video con minorenni e più di 3000 fotografie sempre raffiguranti minorenni in condizioni di abuso. L’arresto di S.T. è stato convalidato a Como ma ora il caso sarà trasmesso al dipartimento antimafia di Milano.

Fonte: http://www.quicomo.it/cronaca/como-arrestato-uomo-abusava-bambina.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *