di WANDA CHERUBINI –

VITERBO – Cultura, sport, turismo ed aiuto ai più fragili. Questi i settori su cui la Regione Lazio vuole intervenire con il progetto “Regione vicina”, presentato nella tarda mattinata di oggi in videoconferenza dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e dagli assessori Giovanna Pugliese, Alessandra Troncarelli e Claudio Di Berardino. Zingaretti, dopo aver ricordato gli incontri svolti con i comuni costieri e quello in corso con i comuni sui laghi nella Regione, nonché gli incontri per lo sport e la cultura ha precisato in vista delle imminenti riaperture: “Evidentemente la sicurezza degli esercizi commerciali è la nuova discriminante per frequentare gli stessi”.Ha, quindi, elencato i nuovi fondi messi a disposizione per la cultura: 5,6 milioni di euro dedicati ai cinema ed agli spettacoli dal vivo, di cui 2 milioni per l’efficentamento energetico e 1 milione di euro per il sostegno agli affitti dei teatri privati con una copertura fino al 40% dell’affitto coperto dalla Regione. Inoltre, 2 milioni di euro dedicati ai progetti digitali di spettacoli dal vivo anche mediante streaming e supporti digitali. Inoltre, 8 milioni di euro saranno dedicati ai luoghi di cultura: 5,2 milioni di euro per lavori di ristrutturazione degli spazi culturali e 3 milioni di euro per funzionamento e attività di musei, biblioteche, archivi, istituti culturali ed ecomusei. Per le librerie indipendenti arriveranno 1,6 milioni di euro: 1 milione per l’efficientamento energetico, 500 mila euro per sostenere le consegne a domicilio, il riallineamento dei locali e 100 mila euro per buoni libri spendibili presso le librerie del Lazio Buoni Libro spendibili presso le librerie indipendenti del
Lazio destinati ai possessori della Lazio Youth Card (16-29 anni).

Altro settore attenzionato dalla Regione quello dello sport, a cui vanno 5,2 milioni di euro a favore delle associazioni dilettantistiche per sostenere gli affitti (fino al 40% a fondo perduto), per un totale di 2 milioni di euro. Ci sarà anche l’abbattimento fino all’80 per cento dei canoni di locazioni di Ater enegli edifici Ater e riduzioni sui canoni di concessione nelle aree demaniali. Inoltre, ci sarà un sostegno importante con un contributo fino a 5 mila euro per sostegno straordinario per manifestazioni e attività ordinaria delle ASD (1 milione e 200 mila euro per circa 240 progetti). Infine, sono previsti bonus sport per famiglie per 1,2 milioni di euro, destinato a ragazzi e over 65 con un reddito familiare ISEE fino a 20 mila euro; per i minori tra i 6 e i 17 anni previsto un contributo di 400 euro; per le persone anziane di età superiore ai 65 anni previsto un contributo di 300 euro e voucher sport per ragazzi under 26 da 100 euro ciascuno per un totale di 800 mila euro di sostegno, per garantire la pratica sportiva under 26 di famiglie in difficoltà economica con validità dalla data di emissione ed entro il 31 dicembre 2020. La misura è diretta ai giovani e ai possessori di Lazio Youth Card.

Per il turismo ha preso la parola l’assessore Pugliese, che ha detto: ” Abbiamo stanziato 20 milioni di euro a fondo perduto da destinare in prevalenza alla parte più in difficoltà delle strutture alberghiere ed extralberghiere. Sono bonus che andranno a copertura integrale di tutte le richieste per interventi di sanificazione, aggiornamento delle strutture per creare alberghi e strutture sicure. In totale ci sono tre misure: per le strutture alberghiere ed extralberghiere, per le agenzie di viaggio ed i tour operator di 3 milioni di euro e un bonus per le attività extralberghiere di 2 milioni di euro. Per tutte queste misure ci sarà l’accesso semplificato: alle domande si può accedere direttamente sul sito dell’agenzia regionale del turismo ed i bonus saranno a copertura integrale.

Un’altra misura importante – ha aggiunto Pugliese – riguarda le strutture agrituristiche che offrono alloggio a cui è destinato un fondo di 1 milione e 500 mila euro”. Inoltre, un capitolo a parte per la difficile situazione che subiscono le donne vittime di violenza domestica. L’assessore regionale ha spiegato che, dopo un attento monitoraggio, sono state varate misure importantissime: “Abbiamo ridisegnato il contributo di libertà con 750 mila euro per le donne uscite fuori da case rifugio e centri antiviolenza, anche fuori regione per spese sanitarie, mobilio casa, generi alimentari e didattica online per i figli. Le domande sono già partite”. Inoltre, è stata fatta una delibera con l’assessore Valeriani su alloggi Ater, che, grazie all’ Ater, saranno messi a disposizione come alloggi per le donne vittime di violenza e i loro figli.

L’assessore Troncarelli ha, invece, parlato delle attività socio- educative. “Abbiamo per queste attività – ha riferito- un contributo di 14 milioni di euro. Si tratta di un contributo straordinario così ripartito: 3 milioni di euro sono destinati ai nidi privati accreditati, con un contributo di 100 euro al mese per ogni posto nido accreditato per un massimo di 60 posti dal mese di marzo a luglio 2020. Inoltre, la Regione prevede di garantire i lavoratori mediante clausola di salvaguardia. Ci sono poi 8 milioni di euro per i nidi privati autorizzati, ma non ancora accreditati dalla Regione Lazio. Infine, per i nidi pubblici e in convenzione sono previsti 3 milioni di euro per la rimodulazione dei servizi socio-educativi. L’obiettivo è quello di soddisfare le esigenze dei lavoratori, delle famiglie, degli utenti, evitando che imprese chiudano”.

Infine, l’assessore Di Berardino ha parlato dei bonus per le attività di studenti e universitari. “Siamo già intervenuti – ha riferito – attraverso il Miur per le scuole elementari e medie. Consentiremo la possibilità di acquistare pc, notebook, tablet dal 1 febbraio ad oggi per un fondo di 4,8 milioni di euro, con un contributo a studente pari a 250 euro. Inoltre, con il fondo da 40 milioni di euro, denominato “Nessuno escluso” siamo venuti incontro ad alcune figure, con bonus alle colf e badanti per 4,2 milioni di euro ed un contributo ad ogni persona che va dalle 300 alle 600 euo a seconda del contratto presso le famiglie dove prestava il servizio. Per i tirocinanti, inoltre, che non hanno potuto proseguire il loro tirocinio in smart working, abbiamo previsto per loro un contributo di 600 euro per un fondo totale di 5,4 milioni di euro. Un aiuto lo abbiamo poi voluto dare ai rider con un bonus di 200 euro ciascuno per l’acquisto di dispositivi di protezione. Abbiamo previsti anche incentivi a chi ha perso il lavoro a causa del Covid-19, come le piccole partite Iva nei teatri, nei cinema, nel mondo dello sport, come i personal trainer, prevedendo un contributo di 600 euro ciascuno per un fondo complessivo pari a 24 milioni di euro”. Infine, sul tema della sicurezza e legalità l’assessore Di Berardino ha illustrato un’importante misura rivolta ai soggetti interessati dal sovraindebitamento con un fondo di 400 mila euro di contributi che si aggiungono alle misure già esistenti per dare 3 mila euro a ciascuna famiglia del Lazio vittima di usura e estorsione.

In conclusione, Zingaretti ha detto: ” Interveniamo su settori produttivi importanti e cruciali quali il turismo, la ristorazione, gli alberghi, i balneari, aiutando anche categorie come giovani e famiglie per portare serenità nel futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *