È accaduto stamane a Levane, in provincia di Arezzo, uccide la figlia di 4 anni e tenta il suicidio gettandosi nel pozzo. La bimba è stata colpita con coltello e spranga davanti alla madre e al fratellino

Una bimba di quattro anni uccisa in Valdarno, a Levane frazione divisa tra il comune di Bucine e quello di Montevarchi, in provincia di Arezzo. A sferrare i colpi mortali contro la bimba, questa mattina, sarebbe stato suo padre, che avrebbe poi tentato di togliersi la vita gettandosi in un pozzo.  L’uomo, 39 anni, operaio originario del Bangladesh, sarebbe ancora vivo all’interno del pozzo dove sono in corso le operazioni condotte dai vigili del fuoco per recuperarlo e riportarlo in salvo.

Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine e il Pegaso del 118, allertati da una richiesta di aiuto. Il dramma è andato in scena nell’abitazione della famiglia in Via Togliatti, a Levane, davanti alla moglie e all’altro figlio, che pure sembra riportare sul viso alcuni graffi, forse segni di percosse. Entrambi sono sotto choc. Non è chiaro se ci fossero precedenti di violenze e maltrattamenti in famiglia. Quello di Arezzo è l’ennesimo episodio di violenza domestica avvenuto dall’inizio della quarantena, che ha contribuito a esasperare convivenze già difficili tra vittime e carnefici sotto lo stesso tetto.

Fonte: https://www.fanpage.it/attualita/bimba-di-quattro-anni-uccisa-in-valdarno/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *