L’emergenza coronavirus nell’ ospedale Cotugno non ha trovato nessuno impreparato, un viaggio per noi nei reparti Covid

Una donna che fino a pochi secondi prima era attaccata a un respiratore, viene estubata. Un miracolo a vederlo, che non è scontato avvenga tutti i giorni e che al Cotugno, ospedale infettivologico di Napoli, costruiscono grazie a protocolli e percorsi rigidissimi.
L’emergenza Coronavirus qui, non ha trovato il personale ospedaliero impreparato. Percorsi separati, stanze di intensiva e di sub intensiva singole dove i medici e gli infermieri entrano solo dopo aver seguito una preparazione che cerca, quanto più è possibile, di azzerare il rischio contagio. Fanpage.it ha visitato i reparti di terapia intensiva, sub intensiva e l’unità operativa complessa malattie infettive a indirizzo respiratorio dove i pazienti tornano alla vita.

Fonte: https://youmedia.fanpage.it/video/aa/Xp0T2-SwC6RKTizO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *