Cosa è l’Europa? chiunque può andare sui siti istituzionali di questa fantastica comunità, i documenti sono tutti sul sito europeo e si possono leggere scegliendo la lingua che si vuole.

Questa Europa NON ha le stesse condizioni lavorative, né come dipendenti né come autonomi.
NON ha gli stessi stipendi a parità di qualifica
NON ha gli stessi servizi, asili nido, scuole, mezzi di trasporto etc
NON ha la stessa sanità né come efficienza, né come ospedali, né come stipendi a parità di qualifica, né come assistenza domiciliare e ospedaliera, né come specialistiche, né come liste di attesa
NON ha gli stessi investimenti in ricerca e innovazione
NON ha le stesse capacità abitative popolari
NON ha le stesse classi dirigenti
In EUROPA e parlo di quella che conta, la riforma della scuola e dell’università è stata fatta nel 1973
NON ha un esercito comune
NON ha una gestione comune per il terrorismo né per i delinquenti
NON ha la stessa giustizia né le stesse pene, in Europa la giustizia funziona e le pene sono certe
NON ha le stesse alternative e considerazioni per le donne a parità di qualifica
Allora..

L’Europa ha:

La banca, le banche, la tesi simil regolatoria del commercio che non favorisce noi, ovviamente
Ha un parlamento che agisce per politica e partito solo rispetto a commercio e soldi

NON È UNA COSA FEDERALE

In Europa c’è un’accozzaglia  di Stati sovrani e sovranisti che fanno i loro interessi.
Se andate a vedere anche i contratti NON sono come quelli italiani, né di lavoro, né societari, né amministrativi, né matrimoniali.

In Europa contano gli Stati più potenti e per potenti si intende quelli economicamente più forti e con maggior territorio e industrie.
Germania e Francia sono quelli caratteristicamente in questo senso più forti.

L’Olanda e il Lussemburgo, pur piccoli, si sono ritagliati la nicchia di paradisi fiscali legalizzati, dove il ruolo più importante lo gioca la presenza di banche economicamente forti

La Spagna migliore di noi fino a un po’ di tempo fa, perché moderna in infrastrutture e con tanto territorio.

L’Europa NON ha una lingua comune, una storia comune, un credo comune, ma ha SOLO una moneta comune che è stata una convenienza per chi aveva una moneta più forte.

Se si va su EUR-LEX questa cosa è facilmente verificabile:
La pesca, il latte, la produzione di formaggi, carne, vini, e per tutti i prodotti sono consultabili le cretinate a nostro carico:
il peso e i centimetri della frutta.
La bellezza e la lunghezza normativa degli asparagi
I centimetri del pesce…
Tutto è poco favorevole ai paesi come l’Italia e la Grecia.

Qual è il cruccio più grande dei paesi del nord rispetto a noi…oltre la nostra politica che da anni fa ridere anche le arance degli alberi spagnoli o delle patate irlandesi?

Il fatto che in Italia gli italiani abbiano una casa di proprietà e i risparmi in banca, cosa che loro non hanno.

Il sogno del nord Europa come la Germania, l’Olanda è quello di venire qui e gestire i beni italiani come le coste e qui la Francia aveva cominciato tempo fa.

Con l’Europa solo mercato e denaro e niente altro.

In più, da quando noti idioti sono andati parlando l’inglese maccheronico di Sordi, la cosa è peggiorata perché non ha capito cosa dava via in cambio dei sòrdi.

L’Europa ha interesse a far portare soldi a Lussemburgo, aziende e grandi aziende in Olanda, imprese in Irlanda, delocalizzazioni verso l’est che l’Eurozona vede come pass per altri accordi.

Basta controllare, l’Europa NON è quella pensata e fondata anni fa, l’Europa è solo soldi, dobloni e niente altro.

Andando indietro, Schultz, Schroeder.

E poi la Francia ma con una stretta di mano non certo con i cugini, vedi giochi libici, gli accordi con ENI sfilati, come soldi, all’allora buon Gentiloni, il ricevimento in Eliseo di Haftar.

Li, quelli sono paesi sovrani e sovranisti, noi giochiamo solo, chiacchiere, chiacchiere anche nei confronti delle quote latte, vedi i semafori nei prodotti italiani.

Con la Grecia ci hanno giocato a palla, adesso stanno comprando porti, siti etc

La colpa è solo della politica italiana, il debito della spesa pubblica fatta sempre dalla casta e per la casta, si sa, i politicanti non falliscono mai, rubano e hanno rubato a mani basse e sono stati eletti.

Ci dicono che siamo mafiosi, NON è vero, ma come si fa, andando a farsi dare un prestito, mettere su una truffa delle mascherine in piena pandemia?

Sicuramente i soldi del MES sono un prestito da restituire con interessi e subito finita l’emergenza, e se i soldi non ci sono?

Si prenderanno la Versilia, la Sardegna?

La colpa è ed è sempre stata dei politici ai quali è stato consentito di continuare a mangiare brioches senza nessuna ribellione, già, mica siamo francesi, a noi, possono farci tutto:
Lo scandalo delle mascherine avrebbe meritato una carica di ossa rotte e mani tagliate.
Questa è l’Europa
Questa è l’Italia, quella della compera delle mascherine a Bergamo mentre i medici morivano, di soggiorni in cliniche private mentre chiudi gli ospedali e fai debiti per 700 milioni di euro.

Andate ai documenti, alle fonti originali, che per il resto il 75 % dei politici mente e il 25% omette e continuano a fare il comodo loro.

Come diceva mia nonna…ai politicanti e ai becchini il lavoro non manca mai, anzi, ai politicanti non mancano soldi perché il lavoro poco, mangiano caviale a 5 euro, le terme per loro sono gratis e viaggiano con l’autista.

Il problema è:

Rimanere in Europa e scappare dall’Italia o scappare da tutte e due?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *