È della caposala della Terapia Intensiva degli Ospedali Civili di Brescia, Monica Falocchi, il volto simbolo della lotta al coronavirus pubblicato dal New York Times. Un reportage (con versione anche in italiano) titolato «Turni di vita o di morte».

Il servizio è stato realizzato tra gli ospedali di Brescia, Bergamo e Milano con le fotografie di Andrea Frazzetta e i testi di Jason Horowitz. Il servizio approfondisce il massacrante sacrificio dei nostri medici ed infermieri (nella versione digitale si trovano anche i volti del primario della Terapia Intensiva del Civile Gabriele Tomasoni, dei soccorritori Laura Righetti della croce Blu e Cristian Roversi dell’associazione nazionale carabinieri di Roè Volciano) ma sono tanti anche i volti straziati dal dolore dei pazienti in attesa di ricovero. E le immagini raccontano anche dei funerali che non possono essere celebrati, del dolore radicato in una provincia che ha già pianto oltre 2mila vittime ufficiali, anche se l’onda mortifera del Covid ha spezzato oltre 4mila vite.

Fonte: https://brescia.corriere.it/notizie/cronaca/20_aprile_15/infermiera-bresciana-volto-simbolo-new-york-times-f95adf42-7f4b-11ea-a4e3-847238ee431e.shtml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *