Emax:opinionenonrichiesta

Sono oltre ventimila le vittime del coronavirus in Italia. Ventimila persone sottratte all’affetto dei propri cari. Ventimila madri, padri, sorelle, fratelli, amici che non ci sono più, che se ne sono andati e se ne sono andati da soli, senza nessun conforto, senza neanche l’ultimo saluto. In un momento così drammatico, in un momento in cui tutti dovremmo essere vicini gli uni agli altri, in cui dovremmo pensare solo a come arginare tanto dolore, a come uscirne, a come rinascere, a come riconsiderare le nostre priorità. Perché parliamoci chiaro, dobbiamo riconsiderare le nostre priorità, non possiamo pensare che tutto debba tornare come “prima”, “prima” non c’è più, “prima” non deve esserci più, perché “prima” è parte del problema…in un momento come questo…dicevo…c’è chi invece di considerare tutto questo, passa il suo tempo a diffondere notizie false, a cercare di far passare tesi complottistiche, a parlare di golpe bianco, a incitare alla rivolta, alla disubbidienza sociale. “non firmate le autocertificazioni” la motivazione? “perché raggiunte le 500mila firme lo stato potrà dire che sono stati i cittadini stessi a richiedere di limitare la libertà personale, niente di più ridicolo e assurdo, ma purtroppo alcuni ci credono. Oppure ci sono quelli che dicono di non fare il vaccino, quando uscirà, perché lede un diritto personale che è sancito dalla costituzione, dimenticando però di dire che quello stesso diritto non può prevalere rispetto alla salute dell’intera comunità. Queste persone prendono articoli della costituzione, li decontestualizzano e fanno passare ciò che vogliono con tesi ridicole, il che farebbe anche sorridere, se non vivessimo in un momento così drammatico. A questi soggetti vorrei solo dire che forse sarebbe il caso di preoccuparsi per altro, sarebbe il caso di pensare a cosa è realmente successo negli anni, ai tagli alla sanità, alla privatizzazione sconsiderata di un servizio essenziale quale la sanità è. Questo è il tema che dovremmo affrontare, se c’è realmente stato un golpe bianco, se realmente qualcuno ha leso i diritti sanciti dalla costituzione, dobbiamo pensare a questo. Altro che tesi ridicole di complottismo, abbiamo tutti sotto gli occhi quanto è avvenuto negli anni, posti letto tagliati, servizi svenduti ai privati, ventilatori polmonari non sufficienti, dotazioni di sicurezza inesistenti, operatori sanitari mandati al macello…e voi a cosa pensate? Al complotto? Non c’è nessun complotto, nessun manovratore nascosto nell’ombra…abbiamo i nomi e i cognomi dei responsabili…non serve inventare tesi…a meno che queste tesi non siano create ad arte da chi vuole distogliere l’attenzione dai fatti reali.

EMAX

By EMAX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *