Seconde case prese d’assalto in Versilia: è polemica. Ieri oltre 12mila sanzionati: il 20% in più rispetto a venerdì

Pasqua in lockdown in Italia per l’emergenza Coronavirus. Città blindate e strade vuote in gran parte della Penisola, anche se si segnalano violazioni delle misure di contenimento. Gente in spiaggia in Veneto e assalto alle seconde case dalla Versilia al Modenese. Senza considerare le code di macchine registrate ieri pomeriggio sulla Pontina a Roma, in direzione mare. Oggi non mancano i casi sporadici, in una giornata con meteo praticamente perfetto. A Palermo diverse persone si sono ritrovate per una grigliata sui tetti, aggirando così le norme anti-assembramento. Il video del pranzo pasquale nel quartiere popolare dello Sperone spopola sui social.

Ma ci sono anche esempi virtuosi: in Valtellina, a dispetto di aree letteralmente cinturate, a metà giornata non era stato ancora fermato nessun turista. Venezia è deserta, si vede camminare solo qualche residente col cane. Blindate Pescara e Napoli, colli Euganei sotto la lente nei dintorni di Padova. Insomma, per ora non si registra il temuto boom di violazioni. In attesa di ‘superare’ la prova del pomeriggio. I supermercati sono chiusi ovunque, sono poche le ragioni per muoversi da casa. I controlli sono stati potenziati, oltre le pattuglie sul campo si monitarono gli spostamenti degli italiani con droni e, in certi casi, perfino con elicotteri.

Veneto

Qualcuno prendeva il sole dalla panchina sul lungomare, una ragazza correva in spiaggia, altri a spasso con il cane lontani da casa, come in una normale domenica di primavera. Sono nove le sanzioni applicate stamane dalla Guardia di Finanza in Veneto durante i controlli a Jesolo e Chioggia. Persone che, violando le restrizioni sugli spostamenti, e senza motivo reale, approfittavano della giornata di sole per fare un pò di jogging o per la prima tintarella.

Lecce

Scampagnata a caro prezzo nel Leccese. Tre persone, a bordo di due auto, sono state identificate ieri sulla strada statale 215 in direzione di Punta Pizzo, durante i controlli straordinari disposti dal Questore della città salentina. Nel carrello di una delle vetture trasportavano un gommone. Ai tre, originari di Racale, sono state contestate violazioni alle norme anti-contagio e al codice della strada. Quindi le multe per un importo complessivo di circa 2.500 euro.

Roma

Sei militanti di ‘Forza Nuova’ bloccati e identificati dalla Digos a Roma. Si stavano recando davanti alla basilica di Santa Maria Maggiore, nei giorni scorsi avevano annunciato una manifestazione per oggi. Tra loro anche il leader romano del movimento, Giuliano Castellino. I sei sono stati sanzionati per la violazione delle restrizioni. Secondo quanto si apprende, Castellino sarebbe stato bloccato su via Merulana a piedi. Altri due militanti in auto con uno striscione e gli altri nei pressi della piazza doves si trova la basilica. Solo questa mattina sono state 108 le persone sanzionate a Roma dalla polizia local. Le pattuglie a partire da ieri hanno rilevato oltre 200 irregolarità, alcune registrate anche durante gli accertamenti eseguiti questa notte. Diversi i veicoli fermati con a bordo più persone che tentavano di recarsi fuori città per andare a trovare amici e parenti.

Numana

Una famiglia di 4 persone, padre madre e due bambini, è stata intercettata dai carabinieri sulla ‘Spiaggiola’ di Numana. In tutte le Marche l’accesso alle spiagge è vietato, così i quattro sono stati fatti immediatamente allontanare, dopo avere ricevuto una multa. Il litorale è anche controllato dall’alto con un elicottero della polizia.

Napoli

Ha violato le norme anticovid uscendo la mattina di Pasqua,  inoltre lo ha fatto su un’auto rubata. Bloccato dalla Guardia di Finanza, ha tentato la fuga, ma è stato preso dopo un inseguimento. È accaduto a Mariglianella (Napoli) a un pregiudicato di 43 anni, ora stato arrestato.

Pescara

Un running, fermato, sanzionato e invitato a tornare a casa, perchè c’è il divieto di accesso alla spiaggia imposto dal sindaco, quando è ripartito a fare jogging verso l’abitazione ha mostrato il posteriore a pantaloni calati. Il 25enne, già noto alle forze dell’ordine, così si è beccato anche una denuncia. 

Controlli

Il Viminale, intanto, ha diffuso il consueto bollettino delle verifiche effettuate nella giornata di ieri. Sono 280.717 le persone controllate nelle scorse 24 ore e 89.931 gli esercizi e attività commerciali. Sono 12.514 le sanzioni comminate (+19,8% rispetto a venerdì), 104 i denunciati per aver attestato il falso nell’autodichiarazione. Denunciate 53 persone per  per aver violato la quarantena imposta dalla positività sono state 53. Gli esercenti sanzionati sono stati 179 mentre 35 sono state le attività chiuse.

 

Fonte: https://www.quotidiano.net/cronaca/coronavirus-italia-pasqua-1.5105600

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *