I carabinieri stringono i controlli in particolare sul litorale apuano

Oltre ai serrati controlli sulle principali vie di comunicazione, in questi giorni anche i caselli autostradali saranno particolarmente presidiati per verificare gli spostamenti pasquali. Sono infatti in aumento le telefonate al 112 da parte di residenti delle zone costiere che segnalano l’arrivo in questi giorni di vacanzieri, soprattutto provenienti dal Nord Italia, che hanno la seconda casa sulla costa toscana. Ovviamente non si può fare e i residenti hanno segnalato temendo una nuova ondata di contagi, soprattutto sul litorale apuano. Nella provincia di Massa Carrara, dove molti lombardi hanno la casa al mare, c’è stato un boom di “rifugiati” nei giorni neri di Codogno e Bergamo .

I carabinieri quindi faranno ancora maggiori controlli per esempio ai caselli della A12 (ovviamente saranno presidiati tutti i caselli costieri) per verificare le autocertificazioni prodotte, allo scopo di diffondere tra i cittadini una maggiore consapevolezza e conoscenza delle norme governative in atto per il contrasto dell’epidemia da covid-19.

Intanto mercoledì è stata multata una 36enne di Bologna che, fermata al casello autostradale con l’auto piena di vettovaglie, ha riferito di essere andata a trovare il fidanzato a Massa.

Fonte: https://www.lanazione.it/cronaca/residenti-nord-pasqua-mare-1.5100891

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *