Per la categoria Product Design. Sono 17 i Red Dot Award fra 2015 e 2020. Ferrari ha ottenuto tre premi di nell’ambito degli Red Dot Award: Product Design, vale a dire il Red Dot: Best of the Best per la SF90 Stradale e il Red Dot per la Ferrari Roma e la F8 Tributo.

“Tali importanti riconoscimenti – rende noto un comunicato – sottolineano una volta di più l’assoluto valore dell’operato del Centro Stile Ferrari diretto da Flavio Manzoni, volto a ideare soluzioni progettuali all’avanguardia che impreziosiscano e rendano uniche le auto del Cavallino Rampante senza comprometterne la totale simbiosi tra estetica e funzionalità, tratto distintivo del DNA della Casa di Maranello”.

Il Red Dot Award, uno dei premi più importanti e prestigiosi nel settore del design, ha come obiettivo la celebrazione dell’eccellenza e della carica innovativa dell’attività dei migliori progettisti al mondo. I premi, assegnati sin dal 1955, vengono consegnati nel corso di una cerimonia di premiazione la cui edizione 2020 è prevista per il 22 giugno prossimo a Essen, in Germania.

Tra il 2015 e il 2020 Ferrari ha ottenuto 17 Red Dot Award.

Nei 66 anni di storia del premio, nessun’altra casa automobilistica è riuscita a ottenere un risultato simile.

La giuria ha assegnato per sei anni consecutivi il premio più prestigioso, il Red Dot: Best of the Best, ad altrettanti modelli della Casa di Maranello: dopo la FXX-K, la 488 GTB, la J50, la Portofino e la Monza SP1, quest’anno è toccato alla SF90 Stradale essere celebrata per le sue linee innovative e fedeli alla sua vocazione sportiva. La SF90 Stradale, prima Ferrari ibrida plug-in (PHEV) di serie, rappresenta l’inizio di una nuova era nella storia del marchio. La vettura, estrema in ogni suo componente, offre prestazioni inavvicinabili da ogni altra auto di gamma presente sul mercato, tra cui i suoi 1000 cv e il rapporto peso-potenza pari a 1,57 kg/cv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *