Questo è sicuramente lo sfogo di chi, stando in prima linea, ogni giorno mette a repentaglio la propria vita per gli altri.

Sicuramente lo stanno facendo e lo farebbero ogni volta ci sia necessità, perché lo fanno con il cuore, per loro è una missione proteggere i loro simili ed aiutarli.

Lo stesso non si può certo dire per chi ci governa.  

Non si può ammettere che, chi si espone al contagio per aiutarci, lo debba fare senza strumenti adeguati, né che persone continuino a percepire pensioni vitalizzi o stipendi d’oro mentre per il popolo, che non può lavorare, ci sono le briciole.

Possiamo anche dire che ci sono tanti dipendenti del 118 che stanno sempre in prima linea, senza fare altri lavori, e devono percepire lo stipendio, loro diritto, da quasi 4 mesi.

Leggete e poi se volete ascoltate questo sfogo. Per ricordarci bene quando si tireranno le somme. 

 

 

Buongiorno a tutti registro questo video sfogo da Bergamo

Caro Presidente Mattarella, caro Presidente del Consiglio Conte, le cose qua vanno male e non vi siete resi conto, vanno male per tanti motivi, probabilmente quello più importante è che, i governanti, che a gennaio avevano ben chiaro che questa epidemia sarebbe arrivata, non hanno avuto quella attenzione del buon padre di famiglia.

Di preparasi, di fare scorta di mascherine e di camici, questo è ammissibile solo per persone che non hanno la responsabilità di governare un paese e di tutelare la salute dei propri abitanti che è costituzionalmente garantita.

Sono molto arrabbiato!!!! Sono molto arrabbiato!!!!!

Perché ho visto alcuni Politici che sono andati a fare le apericene sui navigli ed hanno consigliato di tenere aperto e di continuare a fare la propria vita nel momento in cui la situazione stava già degenerando.

Queste stesse persone hanno ricevuto il tampone al primo segnale di difficoltà, tampone che non è stato fatto ai sanitari a Seriate e a Bergamo, non è stato fatto perché molto probabilmente metterli in malattia sarebbe un problema.

Non è stato fatto nemmeno a tante delle persone che sono morte, e questo per chi governa dovrebbe essere un pensiero continuo ed assillante.

Perché prima o poi questa cosa finirà e bisognerà fare i conti.

Bisognerà fare i conti e capire chi ha dato qualcosa a questo paese, i medici, gli infermieri, la croce rossa, la protezione civile, non nei suoi dirigenti ma nei suoi operatori e le forze dell’ordine.

Ora c’è un appello in televisione che chiede a 300 medici di presentarsi volontariamente per affrontare questa che è una pandemia che uccide, e cosa gli propongono?

Fitto alloggio e rimborso spese, ma non vi vergognate?

Non avete vergogna quando vi guardato allo specchio alla mattina?

Come fate a guardarvi in faccia e a non vergognarvi?

I nostri rappresentanti del parlamento, i nostri parlamentari i nostri senatori dovrebbero devolvere totalmente il loro stipendio e devolvere totalmente i vitalizi che continuano a difendere con la scusa dei diritti acquisiti.

Il diritto acquisito è quella della salute dei vostri cittadini, della possibilità di essere liberi di muoversi, di avere una vita normale non di mantenervi, e quando sento che volete lavorare un giorno alla settimana quando ci sono persone in ospedale che lavorano 24H su 24H, mi viene da vomitare!!!

Quando vedo i camion che portano via dal cimitero di Bergamo le salme, per andarle a bruciare in altri comuni con i parenti che non possono fargli il funerale, mi vien da vomitare!!!!!

Quando sento persone di ogni schieramento, di tutti, che parlano di come gestire l’economia mi vien da vomitare!!!!!

Mi auguro che fermiate tutto, e che questa epidemia si fermi, perché vien da piangere ogni volta che si guarda il giornale alla mattina, e mi auguro che questo video sia trasmesso e ritrasmesso, perché sembra adesso che, per il problema delle congestioni delle reti, volete toglierci anche la possibilità di esprimerci e questo fa ancora più vergogna.

Abbiate un po’ di stima per voi stessi, devolvete il vostro stipendio a favore dei medici e degli infermieri che in questo momento stanno lavorando, e campate anche voi con le 600 euro al mese che avete proposto alle partite Iva, perché non si può chiedere a qualcuno di fare un sacrificio senza farlo in prima persona.

E adesso, augurandovi ogni bene, spero che questo video faccia il giro di tutta Italia perché la gente si deve rendere conto di cosa siete.

E vi chiederà conto alla fine di questa cosa.

Per ora un saluto a tutti e in particolare ai bergamaschi tenete duro ce la faremo.

Finirà anche questa cosa, ma poi ricordatevi di quello che hanno fatto.

Ricordatevi di come si sono comportati.

Buona giornata a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *