Il coronavirus spaventa anche l’Isis, ecco il volantino dei jihadisti: “Proteggersi dalle malattie, lo impone il Profeta”

Dai rifugi in Iraq e in Siria diffuso un fascicolo con il logo dello Stato islamico: “Il messaggero di Allah ha detto che non si deve entrare né uscire dalla terra del contagio”

L’Organizzazione mondiale della sanità ha certificato che siamo davanti a una pandemia. E l’emergenza Covid-19 non conosce veramente più confini se persino lo Stato Islamico ha sentito il bisogno di dare istruzioni ai suoi seguaci. Dai suoi rifugi in Siria e in Iraq, che evidentemente non devono essere così piccoli, l’organizzazione jihadista ha diffuso un volantino attraverso la newsletter Al Naba. La grafica ricalca quella dei prontuari affissi in tutta Italia e praticamente nell’intero pianeta. In basso c’è il logo che in genere minaccia gli infedeli e promette stragi. Le indicazioni sono le stesse adottate ovunque, ma ovviamente l’Isis le fa discendere dal verbo divino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *