«Farmaco per 250 malati», a Napoli la cura per il coronavirus fa un passo avanti

«Noi siamo pronti. Vogliamo estendere la cura ad almeno 250 pazienti per confermarne l’efficacia con uno studio clinico e adesso aspettiamo l’autorizzazione». Messo a punto e inviato all’Aifa, l’agenzia italiana del farmaco, il protocollo che rappresenta una speranza contro la polmonite severa da Covid-19. Lo hanno ideato i medici napoletani Paolo Ascierto, Enzo Montesarchio, Franco Perrone e Roberto Parrella in tempo record, per utilizzare il prodotto off-label, l’anti-artrite tocilizumab, nell’emergenza nazionale. E così tentare di ridurre la mortalità e liberare posti letto preziosi in rianimazione. Perché la sanità del Mezzogiorno è in affanno a causa di risorse carenti e minori tecnologie, ma riesce a competere e, anzi, a tirare la volata a quella del Nord grazie alle eccellenze che si distinguono per formazione e respiro internazionale, creatività e passione. Così i professionisti al lavoro in due ospedali partenopei, il Pascale e il Cotugno, sabato scorso hanno iniziato la terapia e immediatamente hanno condiviso la loro esperienza con i colleghi di Bergamo, Milano, Fano, Piacenza, Modena, Conigliano veneto, Bari, Lecce, Roma.

Fonte: https://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/coronavirus_farmaco_cura_napoli-5106043.html

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *