Il trailer de La Casa di Carta non è una dichiarazione di intenti, ma l’insieme, volutamente caotico, di azioni e reazioni. Di buoni costretti a vendersi come cattivi, di ladri capaci di far leva sugli istinti animali di un Paese in crisi, di adrenalina e guerra.

C’è caos, nel trailer de La Casa di Carta, il primo con il quale Netflix ha voluto accompagnare l’esordio della sua serie diventata culto.

La Casa di Cartacapitolo quarto, è pronta a debuttare online il 3 aprile prossimogiorno nel quale si avrà la resa dei conti la tra la banda del Professore e il braccio armato della Legge.

Chi possa spuntarla, il trailer fatica a rivelarlo. E quasi, nel guardare quelle prime immagini, la polvere, le lacrime, il sangue, si fatica a prendere le parti dell’una o dell’altra fazione. Perché la retorica sembra venire meno e la rapina assumere, almeno in parte, i connotati di quel che è: un atto illecito, le cui conseguenze sono tutto fuorché rosee.

Nel trailer, Nairobi è agonizzante su una barella, Denver nevrotico al punto da mettere in dubbio la buona fede dei propri compagni. Il Professore, cervello senza più occhi di una banda in crisi, è stato tagliato fuori dal piano, le telecamere interne oscurate per sempre. La polizia è organizzata, l’Ispettore Sierra agguerrito più che mai. Lisbona è finita in mano alle autorità e, su Internet, il Professore ha chiesto che i fan preghino per loro, alimentando una confusione ponderata, nella quale solo gli episodi inediti potranno portare un poco di ordine.

Fonte: https://www.vanityfair.it/show/tv/2020/03/05/la-casa-di-carta-serie-tv-trailer-netflix

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *