Continua la denuncia del nostro giornale sulle discariche a cielo aperto nel territorio Orvietano. Dopo aver portato alla luce quella di Ciconia, il cui problema non è stato ancora risolto, oggi mettiamo in evidenza la situazione nella piazza maggiore della frazione di Sugano.

Vicino ai cassonetti della raccolta differenziata, con l’aggiunta di quelli dei vestiti usati, dei medicinali scaduti e delle pile usate, segno di quello che potrebbe essere e non è, si trova di tutto: computer, televisioni, sedie, stampanti, mobili, aspirapolveri ecc…..
Il tutto accanto alla fermata dell’autobus e dello scuolabus dei bambini e, per aumentare la beffa, sotto il cartello apposto dal comune di Orvieto di divieto di abbandono dei rifiuti. Un’abitudine e una maleducazione che andrebbe duramente combattuta e colpita, per una città che vuole farsi bella agli occhi dei turisti e del mondo, e per quelle frazioni che più combattono per sopravvivere.

 

Aldo Paoli

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *