Pronti a superare il record. Se lo scorso anno il Museo Cappella Sansevero ha consolidato il suo trend di crescita, il nuovo anno appena iniziato ha un facile indicatore dell’incremento delle visite: duecento metri di fila all’ingresso. Questa mattina infatti la coda di visitatori per il Cristo Velato si allungava fino all’ingresso del Policlinico Vecchio in via del Sole.

L’affluenza a Cappella Sansevero supera quota 700mila, il dato registrato un anno fa. Quattordicimila solo dal 26 al 31 Dicembre: vuol dire che ogni giorno sono in 3.500 a fare la fila per ammirare il Cristo Velato. I visitatori paganti sono stati 665.774 nel 2018, facendo registrare un incremento di oltre il 18% rispetto ai 563.313 del 2017. Stessa percentuale di incremento per i visitatori totali, che hanno sfiorato l’incredibile soglia delle 700mila unità: per la precisione, sono stati 698.530 contro i 590.035 dell’anno precedente.La crescita negli ultimi anni si è mantenuta costante: dai 238.795 visitatori paganti del 2013 agli oltre 665.000 del 2018, i numeri sono cresciuti del 178% in soli cinque anni.

Cappella Sansevero si conferma una tappa obbligata per i turisti e un luogo che quasi tutti i napoletani hanno visitato almeno una volta. Questo, certamente, grazie all’unicità delle opere che lo costituiscono e al suo valore dal punto di vista storico-artistico.
Fonte: https://www.vocedinapoli.it/2020/01/04/napoli-cappella-sansevero-da-record-duecento-metri-di-fila-per-visitare-il-cristo-velato/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *