Sono bellissime ma non sono modelle. O meglio, si sono divertite ad esserlo per un giorno, quello in cui è stato realizzato questo bellissimo servizio fotografico.

Le undici giovanissime ritratte in queste foto sono in realtà eroine comuni, ragazze che lottano contro il tumore e che hanno scelto di mostrarsi in tutta la loro bellezza, cicatrici e segni della malattia compresi, come messaggio di speranza per tutte le donne che come loro hanno una dura battaglia da combattere.

Ritratte dalla fotografa Anna Bussolotto, Sara, Anna, Giada, Camilla e le altre ragazze sono tutte pazienti in cura presso i reparti di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale di Padova. Eppure, negli scatti diventano principesse e guerriere come risultato di un percorso di nove mesi durante i quali la fotografa ha approfondito la conoscenza con ognuna di loro e immaginato per ciascuna un personaggio.

Le stesse ragazze hanno offerto spunti e con il supporto stilistico di Nazareno Pol ed Egidio Veronese (Arabesque) sono diventate una sirena, un’amazzone, una creatura del bosco e una della notte, una regina artica e una pirata, una farfalla senza ali e una principessa primitiva, una geisha samurai, una bandita e una maga alchimista.
“Adolescenza Impavida” oltre che un servizio fotografico è bel progetto finalizzato a supportare le attività di Team for Children ONLUS nell’ambito delle attività promosse dal Centro di Oncologia Pediatrica di Padova a favore degli adolescenti con tumore, che vanno dal sostegno ai pazienti e alle loro famiglie.

Le foto saranno oggetto di una mostra fotografica in programma a Milano dal 29 ottobre al 22 novembre presso il Salone della Direzione Impact di Intesa Sanpaolo di Largo B. Belotti angolo Via Clerici, con ingresso libero. Tutti gli scatti sono inoltre raccolti nelcalendario “Adolescenza Impavida 2020” per sostenere i progetti di Team for Children ONLUS.

 

Fonte: https://d.repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *